Aggiornato alle: 08:55

Turchia, alta tensione tra polizia e forze curde | Arrestati dodici deputati, bombe a Diyarbakir

di Redazione

» Cronaca » Turchia, alta tensione tra polizia e forze curde | Arrestati dodici deputati, bombe a Diyarbakir

Turchia, alta tensione tra polizia e forze curde | Arrestati dodici deputati, bombe a Diyarbakir

| venerdì 04 Novembre 2016 - 08:17
Turchia, alta tensione tra polizia e forze curde | Arrestati dodici deputati, bombe a Diyarbakir

La polizia turca ha respinto con la forza gruppi di manifestanti a Istanbul, nella capitale Ankara e a Diyarbakir, principale città curda nel sud-est del Paese, che protestavano contro gli arresti di 12 deputati del partito filo-curdo Hdp. Lo riportano media locali. Diverse manifestazioni sono inoltre state impedite in tutta la Turchia.

Subito dopo i fermi, l’attentato dinamitardo avvenuto all’esterno di un edificio della polizia di Diyarbakir, il centro della comunità curda del Paese.

La deflagrazione ha causato almeno 8 morti e 200 feriti. I parlamentari finiti in manette appartengono al Partito popolare democratico (Hdp): ci sono anche i co-leader Selahattin Demirtas e Figen Yuksekdag.

Il governo turco accusa l’Hdp di essere il braccio politico del fuorilegge Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) considerato terroristico.

“Alcune persone, tra cui poliziotti e civili, sono martiri” dell’autobomba esplosa. Lo ha detto il ministro della Giustizia di Ankara, Bekir Bozdag, utilizzando un’espressione che in Turchia indica le vittime di attacchi terroristici.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it