Mosul, l’Isis ha giustiziato e impalato 130 civili | Lo rivela un rappresentate della Camera irachena

di Redazione

» Cronaca » Mosul, l’Isis ha giustiziato e impalato 130 civili | Lo rivela un rappresentate della Camera irachena

Mosul, l’Isis ha giustiziato e impalato 130 civili | Lo rivela un rappresentate della Camera irachena

| giovedì 10 Novembre 2016 - 20:01
Mosul, l’Isis ha giustiziato e impalato 130 civili | Lo rivela un rappresentate della Camera irachena

Ancora orrore a Mosul, roccaforte dell’Isis assediata dalle forze irachene e scenario, negli ultimi giorni, di assurde violenze contro i civili. I miliziani dello Stato islamico, infatti, avrebbero giustiziato un gruppo di 130 civili e impalato i loro corpi. Lo riferisce il presidente della commissione Diritti umani della Camera dei rappresentanti irachena, Abd al Rahim al Shammari.

I civili sarebbero stati rapiti in diverse parti della città: “Lo Stato islamico ha impalato i corpi – ha aggiunto al Shammari – dopo aver accusato le vittime di tradimento“. Mosul, 300 chilometri a nord di Baghdad e con un milione e mezzo di abitanti, è la seconda città dell’Iraq.

All’offensiva prendono parte 100mila uomini, tra cui peshmerga curdi, le truppe irachene e forze della coalizione internazionale. Il 7 novembre le forze dell’esercito iracheno hanno trovato cento corpi decapitati nella città di Hamam al Alil, liberata nei giorni scorsi dalla presenza dello Stato islamico.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820