Referendum, la promessa del Comitato per il No | “Se il Sì vince con i voti dell’estero ricorreremo”

di Redazione

» Cronaca » Referendum, la promessa del Comitato per il No | “Se il Sì vince con i voti dell’estero ricorreremo”

Referendum, la promessa del Comitato per il No | “Se il Sì vince con i voti dell’estero ricorreremo”

| martedì 22 Novembre 2016 - 15:49
Referendum, la promessa del Comitato per il No | “Se il Sì vince con i voti dell’estero ricorreremo”

“Se il referendum venisse vinto dal e il voto dei cittadini italiani all’estero dovesse rivelarsi determinante, allora impugneremo questa consultazione”. È questa la promessa/minaccia del presidente del Comitato per il No, Alessandro Pace. Il ricorso verrebbe presentato all’ufficio centrale del referendum (organo giurisdizionale) e davanti alla Consulta.

Per Pace, infatti, “il voto è personale, libero e segreto”. “Il modo con cui si vota all’estero non garantisce la segretezza, visto che la scheda arriva con una busta e l’esperienza ha già dimostrato che questa può essere manipolata. Il ricorso deciso collegialmente è una nostra ulteriore risorsa“.

“Noi faremo campagna referendaria con il sorriso sulle labbra – ha subito ribattuto il premier Matteo Renzi – Noi andiamo nel merito del referendum, loro no. Perché se si entra nel merito non ce n’è per nessuno, loro ora tentano di buttarla in rissa, quindi calma e gesso”.

Quindi l’attacco frontale, duro, del M5S sul blog di Beppe Grillo: “Renzi ha una paura fottuta del voto del 4 dicembre. Si comporta come una scrofa ferita che attacca chiunque veda. Ormai non argomenta, si dedica all’insulto gratuito e alla menzogna sistematica. De Luca? La Costituzione non è un piatto di fritture”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820