Aggiornato alle: 14:15

Torino, truffa ai danni della Regione Piemonte | Tre persone in manette per truffa aggravata

di Redazione

» Cronaca » Torino, truffa ai danni della Regione Piemonte | Tre persone in manette per truffa aggravata

Torino, truffa ai danni della Regione Piemonte | Tre persone in manette per truffa aggravata

| mercoledì 14 Dicembre 2016 - 11:56
Torino, truffa ai danni della Regione Piemonte | Tre persone in manette per truffa aggravata

Due imprenditori e un consulente aziendale di Torino sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza con l’accusa di truffa aggravata finalizzata al conseguimento di erogazioni pubbliche, malversazione ai danni dello Stato e falso in atto pubblico. All’origine dell’indagine vi sono una serie di accertamenti sul corretto impiego di denaro pubblico erogato in favore di società che facevano richiesta di somme quali incentivi per lo sviluppo e la qualificazione delle imprese artigiane.

Le indagini, in particolare, si sono concentrate su due aziende operanti nel settore meccanico che, sulla base dei dati acquisiti presso la finanziaria regionale Finpiemonte, hanno ricevuto finanziamenti erogati, nel 2011 e nel 2014, rispettivamente per 212.000 e 300.000 euro circa.

È emerso che gli amministratori unici delle due società, con la complicità del consulente finanziario di entrambe le aziende, avrebbero messo in piedi un meccanismo fraudolento per percepire indebitamente finanziamenti pubblici a danno della Regione Piemonte.

In particolare, i responsabili avrebbero presentato a Finpiemonte preventivi di spesa per l’acquisto di macchinari insieme a falsa documentazione che ne descriveva il successivo utilizzo industriale, apparentemente rispondente ai requisiti richiesti per ottenere l’erogazione dei fondi.

Una volta che i contributi erano accreditati sui conti correnti delle società, i macchinari non venivano acquistati e gli imprenditori avrebbero destinato i finanziamenti a finalità diverse da quelle previste dal bando regionale, dopo averne spartito una quota tra i responsabili.

Le Fiamme Gialle hanno eseguito un sequestro preventivo di 255.000 euro, ammontare riconosciuto quale ingiusto profitto della truffa ai danni della Regione Piemonte. L’operazione fa seguito a un precedente sequestro del maggio scorso, sempre nei confronti degli stessi responsabili, mirato al recupero del primo dei due finanziamenti.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it