La svolta

Garlasco, la Procura apre una seconda inchiesta
Si indaga sul Dna di un amico di Chiara Poggi

di . Categoria: Cronaca, Lombardia

alberto stasi, caso Garlasco, caso Poggi, chiara poggi, dna sconsciuto Poggi, Garlasco, inchiesta Garlasco, omicidio chiara poggi, Poggi

Nuovo filone di indagini sul caso dell’omicidio di Chiara Poggi, la 26enne uccisa a Garlasco il 13 agosto 2006. La madre di Alberto Stasi, il fidanzato della vittima condannato per il suo omicidio a 16 anni di carcere, ha presentato un esposto in seguito al rinvenimento del Dna di Andrea Sempio sotto le unghie di Chiara.

Il giovane, come riporta il Corriere della Sera, era un amico del fratello di Chiara che frequentava spesso casa Poggi. Il ragazzo presenta un alibi non solidissimo. Chiara inoltre avrebbe aperto al suo assassino in pigiama, segno che probabilmente era una persona conosciuta.

Il ragazzo inoltre avrebbe un numero di piede molto simile (tra il 42 e il 42,5) a quello dell’impronta ritenuta appartenente all’assassino di Chiara e attribuita ad Alberto Stasi. Il giovane era poi solito girare in bicicletta e proprio la mattina dell’omicidio due testimoni affermarono di aver visto una bici appoggiata sul muro di cinta della villetta di Chiara.

23 dicembre 2016

LASCIA IL TUO COMMENTO







LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news