Giallo in Nba: Derrick Rose sparisce, poi torna a New York. Era Chicago per “problemi familiari”

di Redazione

» Altri Sport » Giallo in Nba: Derrick Rose sparisce, poi torna a New York. Era Chicago per “problemi familiari”

Giallo in Nba: Derrick Rose sparisce, poi torna a New York. Era Chicago per “problemi familiari”

| martedì 10 Gennaio 2017 - 11:17
Giallo in Nba: Derrick Rose sparisce, poi torna a New York. Era Chicago per “problemi familiari”

Il mondo dell’Nba è stato in ansia per la scomparsa di Derrick Rose: l’asso dei Knicks non si è presentato per la sfida (persa) con i New Orleans per poi fare ritorno a New York nella mattinata americana, allenandosi con la squadra (che comunque lo ha multato) in vista della sfida contro i Sixers di mercoledì.

Il giocatore, dopo aver partecipato allo shootaround due ore prima del match, ha fatto perdere le sue tracce, senza avvisare nessuno. Secondo alcune indiscrezioni raccolte da Espn Rose si sarebbe recato a Chicago (la sua città natale) per un improvviso problema familiare.

Il coach Jeff Hornacek al termine della gara è stato chiaro: “Non ho nulla da dire in questo momento, si chiarirà tutto nelle prossime ore”. A cercare di tranquillizzare tutti ci aveva pensato Joakim Noah, amico stretto e compagno di squadra di Rose: “L’unica cosa che so è che sta bene, questo è quello che conta. Non posso aggiungere altro”.

Nonostante le parole di Noah, il mistero su questa improvvisa assenza è rimasto. In queste ore Rose sarebbe rimasto in contatto con i dirigenti Nba, poi alla stampa ha dichiarato: “Sono tornato a casa, a Chicago, per stare vicino a mia madre. Per motivi familiari. Era un fatto personale, è colpa mia non aver detto nulla ai Knicks. Non sono perfetto e chiedo scusa al team. Avevo bisogno del mio spazio, ma avrei potuto e dovuto avvisare prima”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820