Le pagelle di Cagliari – Genoa: Borriello ex letale, Farias – Joao Pedro danno spettacolo. Simeone solito bomber

di Redazione

» Sport » Le pagelle di Cagliari – Genoa: Borriello ex letale, Farias – Joao Pedro danno spettacolo. Simeone solito bomber

Le pagelle di Cagliari – Genoa: Borriello ex letale, Farias – Joao Pedro danno spettacolo. Simeone solito bomber

| domenica 15 Gennaio 2017 - 14:23
Le pagelle di Cagliari – Genoa: Borriello ex letale, Farias – Joao Pedro danno spettacolo. Simeone solito bomber

Ecco le pagelle di Cagliari – Genoa (clicca qui per leggere la cronaca), anticipo della 20esima giornata di Serie A.

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael 6,5; Isla 6, Ceppitelli 6,5, Capuano 5, Murru 6; Dessena 6, Tachtsidis 6, Barella 6,5 (dal 38′ s.t. Munari s.v.); Joao Pedro 8 (dal 36′ s.t. Salamon s.v.); Farias 8 (dal 30′ s.t. Sau 6), Borriello 8,5. All.: Rastelli.

I MIGLIORI DEL CAGLIARI:

Borriello: E’ incredibile come riesca a segnare praticamente sempre alle sue ex squadre. In particolare il Genoa sembra proprio essere la vittima preferita tra i suoi vecchi ‘amori’: il bomber italiano ha partecipato attivamente a 10 reti (7 gol e 3 assist) nelle ultime 11 gare di Serie A contro il ‘Grifone’.

Joao Pedro: Rastelli lo preferisce a Sau e vince la scommessa. Gli spunti del brasiliano oggi hanno fatto la differenza, le sue incursioni palla al piede e i suoi continui inserimenti senza palla fanno ammattire la difesa genoana. La partita gira grazie al suo gol, che dà impulso alla rimonta dei padroni di casa.

Farias: Sin dai primi minuti si era capito che oggi avrebbe giocato una gran partita, e così è stato. L’intesa con il connazionale Joao Pedro funziona alla grande, i due si cercano e si trovano regalando spettacolo negli scambi. Nella ripresa arriva la ciliegina sulal torta, con il gol su rigore che chiude il match.

I PEGGIORI DEL CAGLIARI:

Capuano: Lascia in dieci la sua squadra con un rosso per una doppia ammonizione a dir poco ingenua. Il pubblico accoglie la sua uscita dal campo con gli applausi, ma se non si fosse stati sul 4 – 1 sarebbe andata ben diversamente.

GENOA (3-4-2-1): Lamanna 4; Izzo 6, Burdisso 6, Munoz 5,5; Edenilson 7, Cataldi 6, Cofie 4,5 (dal 13′ s.t. Ninkovic 5,5), Laxalt 5,5 (dal 30′ s.t. Lazovic s.v.); L. Rigoni 5, Ocampos 5,5 (dal 21′ s.t. Pinilla 6); Simeone 7. All.: Juric.

I MIGLIORI DEL GENOA:

Edenilson: Cliente scomodissimo per Murru e Barella, riesce sempre a creare superiorità numerica sulla fascia, sgusciando in mezzo agli avversari fino a trovare regolarmente il fondo per mettere cross interessanti in area: il gol di Simeone arriva proprio su un perfetto traversone del brasiliano.

Simeone: Non tradisce la sua natura da bomber d’area e anche stavolta la mette dentro alla prima vera occasione del match. Non far pesare la partenza di Pavoletti sembrava un’impresa, lui invece ci sta riuscendo: dopo essere arrivato a Genova nell’indifferenza generale, il ‘Cholito’ sta diventando sempre più un tutt’uno con l’ambiente genoano.

I PEGGIORI DEL GENOA:

Cofie: Non entra mai in partita e per di più commette l’errore che permette al Cagliari di ribaltare la partita, con un tentativo di rinvio in area che di fatto diventa l’assist per il 2 a 1 di Joao Pedro.

Lamanna: Un paio di buone parate ma soprattutto parecchie incertezze mostrate quest’oggi dall’estremo difensore. Su tutte la rovinosa uscita su Murru con la quale provoca il rigore che consente al Cagliari di firmare il poker e mettere in ghiaccio la partita.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820