La Lazio “mata” il Toro nel finale: 3 a 1. La squadra di Inzaghi torna al quarto posto

di Guido Monastra

» Sport » La Lazio “mata” il Toro nel finale: 3 a 1. La squadra di Inzaghi torna al quarto posto

La Lazio “mata” il Toro nel finale: 3 a 1. La squadra di Inzaghi torna al quarto posto

| lunedì 13 Marzo 2017 - 19:46
La Lazio “mata” il Toro nel finale: 3 a 1. La squadra di Inzaghi torna al quarto posto

Vittoria meritata ma sofferta perchè maturata solo nei minuti finali. La Lazio ha dominato, giocando per almeno settanta minuti nella metà campo del Torino ma ha sbloccato il risultato solo nella ripresa, con un gol di rapina di Immobile che però stasera non ha fatto molto altro. Il suo gol ha comunque spaccato la gara, e la Lazio ha dato l’impressione di poter chiudere la gara in poco tempo. Ed invece a poco più di un quarto d’ora dalla fine è arrivato un po’ a sorpresa il gol di Maxi Lopez, di testa, su calcio di punizione e per la Lazio si è fatto tutto più complicato.

A tre minuti dalla fine ci ha pensato Keita, entrato da poco, a risolvere la gara con una grande giocata (tiro a giro all’incrocio) e poi Felipe Anderson in contropiede l’ha definitivamente chiusa.

Giusta punizione per il Torino che ha sonnecchiato per tutta la gara, preoccupandosi solo di interrompere le azioni avversarie ma senza mai ripartire. C’è voluta una sfuriata di Mihajlovic a metà ripresa per scuotere la squadra e l’ingresso di Maxi Lopez al posto di Ljajic ha determinato la svolta. Ma la squadra granata non ha saputo resistere nei minuti finali, confermandosi non adatta alle gare esterne.

Per la Lazio è di nuovo quarto posto, l’Inter è di nuovo alle spalle. L’aquila biancoazzurra vola alta, con merito. L’Europa è più vicina.

FINE PARTITA – CLICCA QUI PER LE PAGELLE

46′ s.t.: Belotti calcia in porta una punizione dai 25 metri, palla di poco fuori.

Tre minuti di recupero

45′ s.t.: TERZO GOL DELLA LAZIO. Felipe Anderson si invola su palla di Lulic e segna con grande freddezza sull’uscita di Hart.

42′ s.t.: LAZIO IN VANTAGGIO. KEITA riceve palla in posizione centrale, fa due passi e tira dal limite, a giro, sotto l’incrocio dei pali.

41′ s.t.: Improvvisa accelerazione di Belotti che va al tiro in corsa, c’è una deviazione e la palla termina fuori.

40′ s.t.: Azione d’attacco del Torino che porta Molinaro alla conclusione ravvicinata (da posizione defilata): palla rimpallata

36′ s.t.: Tirocross di Immobile da ottima posizione. La palla si perde sul secondo palo, sembrava più un tiro sbagliato che un assist.

31′ s.t.: NELLA LAZIO ENTRA KEITA, ESCE BIGLIA

30′ s.t.: Corner per la Lazio da destra, Parolo anticipa tutti e da posizione centrale di testa manda alto. Era un’ottima occasione.

29′ s.t.: NEL TORINO ENTRA IAGO FALQUE, ESCE ITURBE

29′ s.t.: AMMONITO MILINKOVIC SAVIC per gioco falloso

28′ s.t.: Cross di Basta da destra, Immobile di testa colpisce troppo centrale da buona posizione.

27′ s.t.: PARI DEL TORINO. MAXI LOPEZ. Punizione di Iturbe dalla destra (guadagnata da Belotti), palla tesa in mezzo all’area dove Maxi Lopez anticipa tutti e mette all’angolino.

26′ s.t.: Tiro di Benassi dai 25 metri, Strakosha para senza difficoltà.

25′ s.t.: Milinkovic dal limite dell’area: cerca il tiro a giro, gli esce centrale e Hurt para.

24′ s.t.: Girata alta di Rossettini su azione di calcio d’angolo. La conclusione era piuttosto complessa, termina molto alta.

18′ s.t.: NEL TORINO ENTRA MAXI LOPEZ, ESCE LJAJIC

14′ s.t.: Contropiede Toro: Iturbe scappa per quaranta metri palla al piede, appoggia a sinistra per Ljajic che non ha il tempo per tirare.

11′ s.t.: LAZIO IN VANTAGGIO. IMMOBILE. Sul cross di Basta dalla destra c’è una deviazione involontaria di Moretti che beffa Hurt: la sfera arriva sul secondo palo dove Immobile la spinge in rete da un metro, anticipando Di Silvestre.

10′ s.t.: Grande accelerazione di Lukaku che salta Di Silvestre, arriva sul fondo e mette in mezzo: arriva Parolo in scivolata e tocca in anticipo su tutti ma la palla si perde fuori di un soffio.

8′ s.t.: Il Torino riesce a tenere un ritmo sonnolento, la gara non decolla.

5′ s.t.: La ripresa va avanti come il primo tempo. La partita la fa la Lazio, il Torino pensa solo a spezzare il gioco.

VIA AL SECONDO TEMPO

NELLA LAZIO ENTRA WALLACE, ESCE DE VRJI

NEL TORINO ENTRA MOLINARO, ESCE BASELLI

FINE PRIMO TEMPO. Partita non spettacolare, la Lazio ha attaccato di più ma ha sprecato quel poco che ha creato.

48′ p.t.: Nuovo contropiede del Torino con Benassi che serve Ljajic che si libera per il tiro al limite dell’area ma calcia abbastanza a lato.

46′ p.t.: Lazio per un minuto di seguito dentro l’area di rigore del Torino ma nessuno trova lo spiraglio giusto.

Tre minuti di recupero

44′ p.t.: AMMONITO LUKAKU per gioco falloso.

42′ p.t.: Immediata replica della Lazio. Contropiede di Felipe Anderson, appoggio al limite dell’area per Immobile che tira, palla deviata in corner da un difensore.

41′ p.t.: Improvviso contropiede del Torino, la palla arriva a Belotti in area ma il capocannoniere non riesce a trovare lo spiraglio per il tiro.

38′ p.t.: AMMONITO LJAJIC per gioco falloso. Era diffidato, sarà squalificato.

35′ p.t.: Occasione per Milinkovic che sugli sviluppi di calcio d’angolo ha una buona palla sul destro: il tiro è rimpallato.

33′ p.t.: Lukaku mette in area per Parolo che calcia con rapidità ma senza precisione.

29′ p.t.: Immobile si divora un gol davanti ad Hart non riuscendo a calciare con la consueta naturalezza. L’azione è partita da sinistra con Lukaku il cui cross è stato controllato da Parolo che ha liberato Immobile con un meraviglioso colpo di tacco.

28′ p.t.: Toro pericoloso su punizione, batte Iturbe dalla destra, la palla sorvola tutta l’area e sul secondo palo Belotti arriva con un attimo di ritardo.

27′ p.t.: NELLA LAZIO ENTRA LUKAKU, ESCE RADU per infortunio

25′ p.t.: Si fa male Radu, problemi al fondo schiena. Si riscalda Lukaku.

22′ p.t.: Punizione dalla sinistra di Ljajic, Strakosha respinge di pugno.

17′ p.t.: Infortunio per Biglia dopo uno scontro con Iturbe: sembra serio. Esce in barella a bordo campo. Si riscalda Murgia. Ma Biglia dopo un minuto rientra tra gli applausi.

15′ p.t.: Anderson ruba palla a Barreca, dal fondo crossa in mezzo ma ancora una volta la difesa del Toro libera.

13′ p.t.: Azione insistita della Lazio che sta crescendo: Parolo in area per Basta che aggancia bene e cross dal fondo, il Toro libera ma sul prosieguo dell’azione Lulic va al tiro rimpallato da un difensore

11′ p.t.: Tiro dalla distanza di Felipe Anderson, palla fuori.

7′ p.t.: Improvvisa fiammata. Immobile controlla di petto, spalle alla porta, un lungo lancio dal centrocampo, si gira di 180 gradi e calcia in porta mandando di poco a lato.

3′ p.t.: Inizio a ritmo lento, squadre molto bloccate.

20.46: VIA ALLA PARTITA. La Lazio attacca da sinistra verso destra

20.44: Squadre in campo. Lazio in casacca celeste e pantaloncini bianchi, Torino in maglia granata, quella classica: la sqiadra ospite avrebbe voluto giocare con la maglia blu ma l’arbitro non lo ha consentito per evitare problemi cromatici.

FORMAZIONI UFFICIALI

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Basta, De Vrij (dal 1′ s.t. Wallace), Hoedt, Radu (dal 27′ p.t. Lukaku); Parolo, Biglia (dal 31′ s.t. Keita), Milinkovic; Felipe Anderson, Immobile, Lulic. All. Inzaghi

TORINO (4-3-3): Hart; De Silvestri, Rossettini, Moretti, Barreca; Benassi, Lukic, Baselli (dal 1′ s.t. Molinaro); Iturbe (dal 29′ s.t. Iago Falque), Belotti, Ljajic (dal 18′ s.t. Maxi Lopez). All. Mihajlovic

MARCATORI: 11′ s.t. Immobile (L), 27′ s.t. Maxi Lopez (T), 42′ s.t. Keita (L), 45′ s.t. Felipe Anderson (L)

ARBITRO: Mazzoleni (Bergamo)

—–

Sono 123 i precedenti tra Lazio e Torino, protagoniste del posticipo della 28esima giornata di Serie A: 33 le vittorie biancocelesti (21 in casa), 37 vittorie granata (ma solo 10 in trasferta, l’ultima datata 21 novembre 1993), ben 53 i pareggi.

La Lazio (53 punti) è nel suo momento migliore: con una vittoria allungherebbe a 6 la striscia di risultati utili consecutivi (4 vittorie ed un pari finora – porta inviolata nelle ultime due giornate) e si porterebbe nuovamente al quarto posto in classifica.

Il Torino (39 punti) deve fare i conti con un rendimento in trasferta tutt’altro che esaltante (tre pareggi e 4 sconfitte nelle ultime 7 gare lontano da casa): i granata segnano ameno una rete da 6 gare consecutive, ma hanno subito almeno un gol nelle ultime 8 partite.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820