Un altro match in cui il Verona domina a lunghi tratti, ma non riesce a concretizzare: il miglior voto in pagella va a Siligardi, autore del gol del vantaggio Hellas e di belle azioni largo a sinistra, ben supportato da Pazzini, non al meglio ma autore comunque di una prova generosa e dell’assist per il compagno di reparto.

Il Pisa soffre per 70 minuti, poi prende coraggio e trova in Tabanelli il proprio uomo partita, che sbaglia un’occasione nel primo tempo e il gol del pari nella ripresa. Ujkani salva il risultato con belle parate, Mannini lotta ma è troppo nervoso e perde il confronto con un infinito ed esaltante Franco Zuculini.

 

Hellas Verona (4-3-3): Nicolas 6; Souprayen 6, Caracciolo 6, Boldor 5.5, Pisano 5.5; Zuculini F. 6.5 (10′ s.t. Fossati 5.5), Zuculini B. 5.5, Romulo 6; Bessa 6, Pazzini 6.5 (31′ s.t. Ganz 6), Siligardi 7 (23′ s.t. Zaccagni 6).  All. : Pecchia

Pisa (4-3-1-2): Ujkani 6; Birindelli 5 (1′ s.t. Peralta 6.5), Lisuzzo 6, Del Fabro 5.5, Longhi 5.5; Mannini 5.5, Di Tacchio 5.5 (13′ s.t. Zammarini 6), Lazzari 6; Tabanelli 6.5; Masucci 6, Gatto 6 (33′ s.t. Lores Varela 6). All. : Gattuso