Aggiornato alle: 19:51

Motogp, Vinales piega Dovizioso e vince in Qatar. Rossi terzo, Lorenzo solo 11°

di Andrea Zito

» Altri Sport » Motogp, Vinales piega Dovizioso e vince in Qatar. Rossi terzo, Lorenzo solo 11°

Motogp, Vinales piega Dovizioso e vince in Qatar. Rossi terzo, Lorenzo solo 11°

| domenica 26 Marzo 2017 - 20:08
Motogp, Vinales piega Dovizioso e vince in Qatar. Rossi terzo, Lorenzo solo 11°

Maverick Vinlaes ha vinto il Gran premio del Qatar classe Motogp (il primo della stagione 2017) davanti ad Andrea Dovizioso, dopo un lungo ed appassionate duello finale e Valentino Rossi (ritrovatosi dopo le difficoltà dei test e le prove – abile ad approfittare delle cadute e delle condizioni difficili). Quarto posto per Marc Marquez, quinto Pedrosa, sorprendente sesto Aleix Esparagaro su Aprilia. Caduti Iannone e Zarco (grandi mattatori della prima parte di gara), solo 11esimo Lorenzo (Ducati).

La partenza, è stata inizialmente rinviata di oltre 40 minuti per pioggia: la direzione di corsa aveva deciso di ripetere da capo le operazioni di schieramento in griglia, che sarebbe dovuta durare 15 minuti e la gara corsa sulla distanza di 21 giri (anziché 22). Al rientro in pista, però, (dopo alcuni minuti di attesa) in un tratto della pista la presenza di pericolose chiazze d’acqua: i piloti dopo il secondo giro di formazione hanno intimato di non correre finché la pista non fosse completamente asciutta.

Dopo la nuova procedura (e molti piloti che hanno preferito montare gomme medie viste le conduzioni del tracciato), finalmente il via alla gara con due giri di warm-up e la distanza fissata su 20 giri. Partenza arrembante di Iannone e Zarco che si portano in prima e seconda posizione, che poi prende la testa della corsa, mentre Marquez rifila una carenata a Iannone e poi lo sorpassa. Nel frattempo il francese (con gomma morbida) piazza un ritmo impressionante e prova la fuga. Vinales è costretto a inseguire dalla quinta posizione, mentre Dovizioso passa Iannone e si porta momentaneamente sul podio.

Rossi supera Pedrosa e si porta in sesta posizione, mentre Lorenzo (partito 12°) commette un errore e perde altre 4 posizioni. Dovizioso supera anche Marquez e si incarica dell’inseguimento alla Yamaha Tech 3 di Zarco, che ora ha un secondo di vantaggio. Iannone si accoda alla Honda, mentre Vinales e Rossi tentano il ricongiungimento.

A 14 giri dalla fine, però, Zarco perde l’anteriore nel cambio di direzione a curva 2 ed è costretto al ritiro per caduta, vanificando il grande avvio di gara. Adesso è il terzetto Dovizioso-Marquez-Iannon a giocarsi la gara, mentre Rossi riesce nell’aggancio a Vinales. A 12 giri dalla fine, Iannone piazza il sorpasso in staccata su Marquez e si porta in seconda posizione, ma il pilota Honda risponde improvvisamente, favorendo una mini fuga della Ducati del Dovi e l’aggancio di Vinales al gruppo degli inseguitori (con Rossi leggermente staccato).

A 10 giri dalla fine, Iannone ingaggia il duello con Marquez e Vinales, ma poi perde anche lui l’anteriore scivola ed è costretto al ritiro, con Vinales che si issa sul podio (con Rossi in quarta posizione) e poi piazza il sorpasso su Marquez sul rettilineo principale. Rossi però rompe gli indugi supera Marquez e si lancia l’inseguimento del compagno di squadra. Ad approfittare delle cadute è soprattutto l’Aprilia che ora è in quinta posizione con Aleix Espargaro, davanti anche a Pedrosa.

A 7 giri dalla fine, Vinales si ricongiunge alla Ducati di Dovizioso, la passa in staccata e dopo poche curve cerca subito l’allungo, ma Dovi lo svernicia sul rettilineo principale in accelerazione. Rossi approfitta della bagarre tra i due (con sorpassi e controsorpassi improvvisi) per ridurre ancora il margine. Vinales è in testa ma sbaglia la staccata e concede nuovamente il primo posto al Dovi, che però viene nuovamente sorpassato.

Stavolta Vinales è troppo lontano per la staccata di Dovizioso, che desiste dall’inseguimento e inizia a osservare le mosse di Rossi nella sua scia, poi però ci prova di nuovo e con una frenata all’ultimo istante riesce a tornare in testa alla gara. Mancano 3 giri al termine e Vinales cerca a tutti i costi il sorpasso prima del rettilineo principale. Rossi tira i remi in barca e si accontenta di un terzo posto fino a ieri insperato.

Vinales torna al comando, Dovi da tutto per rimanere in scia allo spagnolo ma sul rettilineo dei box il sorpasso stavolta non riesce: Vinales si invola verso il primo successo in Yamaha, pronosticato alla vigilia ma tanto tanto sudato.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it