3 arresti bari, 3 arresti mafia, arresti Mafia Bari, arresti strisciuglio, bari arresti mafia, Strisciuglio

Un pericoloso gruppo criminale dedito agli assalti armati ai tir è stato disarticolato grazie all’intervento dei carabinieri di Bari. Le indagini sono state condotte dalla Compagnia di Modugno e coordinate dalla Procura della Repubblica di Bari.

Le operazioni dei militari hanno interessato il capoluogo pugliese a seguito della escalation di furti e rapine ai danni di autotrasportatori, i quali, sotto la minaccia delle armi, venivano rapiti, per poi essere liberati nelle campagne “solo quando l’autoarticolato veniva svuotato di tutta la merce trasportata”.

Circa 100 carabinieri, con l’ausilio di un elicottero e di unità cinofile, hanno eseguito 15 provvedimenti cautelari a carico degli indagati.

Le indagini, avviate a marzo del 2015, si sono concluse con il recupero di ingente quantitativo di merce rubata e rapinata, per oltre mezzo milione di euro. Eseguite perquisizioni a tappeto.

In carcere sono finiti Carlo Mininni, di 54 anni, Giuseppe Laricchia, di 37 anni, Francesco Calò, di 39, Giuseppe Massari, di 35, Giovanni Del Core, di 56, Michele Pellegrino, di 45, Michele Carone, di 46 anni, Vincenzo Carone, di 29 anni, Sebastiano Cellamare, di 47 anni, e Tommaso Amendolagine, di 51 anni. Gli arresti domiciliari sono stati concessi a Francesco Ferrigno, di 39 anni, e Giuseppe Gernone, di 30 anni.

Obbligo di dimora e firma notificato a Giuseppe Colucci, di 63 anni, Domenico Fiore, di 27 anni, e Antonello Sasanelli, di 40 anni. Tutti sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere armata finalizzata alla rapina e al sequestro di persona. Reati “perfidi” li ha definiti il comandante provinciale di Bari dei carabinieri, Vincenzo Molinese.