Aggiornato alle: 18:06

Gabriele Muccino si difende dalle accuse della moglie: “Gravissima campagna diffamatoria, è tutto falso”

di Angelica Serrai

» Costume » Gabriele Muccino si difende dalle accuse della moglie: “Gravissima campagna diffamatoria, è tutto falso”

Gabriele Muccino si difende dalle accuse della moglie: “Gravissima campagna diffamatoria, è tutto falso”

| martedì 04 Aprile 2017 - 15:25
Gabriele Muccino si difende dalle accuse della moglie: “Gravissima campagna diffamatoria, è tutto falso”

Le confessioni di Elena Majoni, ex moglie di Gabriele Muccino, hanno scatenato la dura reazione del regista, che ha sporto querela contro i responsabili. A dirlo sono i suoi avvocati che si sono rivolti all’agenzia di stampa Ansa.

“Il Signor Gabriele Muccino è stato negli ultimi dodici mesi bersaglio di una gravissima campagna diffamatoria, con la quale è stato offeso il suo onore e la sua reputazione personale e professionale a mezzo di affermazioni false e prive di fondamento”.

“Considerata prevalente la necessità di preservare la vita privata dei figli, tutti minorenni, nonché della figura materna della sua ex consorte, il Signor Gabriele Muccino ha preferito, fino ad oggi, non replicare pubblicamente a quanto diffuso sul suo conto, seppur gravemente falso, distorto e mistificato. Si comunica inoltre che sono stati querelati tutti i responsabili” hanno concluso i legali Carlo Longari, Ernesto de Toni e Giambattista Casellati.

La replica arriva dopo l’intervista televisiva di Elena Majoni a L’Arena, che ha raccontato di essere stata vittima di gravi violenze da parte dell’ex marito. “Ricordo solo uno schiaffo, mentre ero al telefono con mia madre  – ha raccontato la donna a Giletti – poi il fischio forte che sentivo nell’orecchio, sono andata al pronto soccorso dove mi hanno riscontrato una lacerazione della membrana timpanica”. “Una volta mi ha preso per la mascella urlandomi di dirgli che lo amavo- ha continuato – mi ruppe anche un dente nell’afferrarmi, allora capii che dovevo andare via, anche per nostro figlio”.

 

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it