Aggiornato alle: 13:27

Amici 16, puntata 13 aprile 2017: i ballerini delle due squadre sono un po’ in crisi

di Azzurra Sichera

» Amici 16 » Amici 16, puntata 13 aprile 2017: i ballerini delle due squadre sono un po’ in crisi

Amici 16, puntata 13 aprile 2017: i ballerini delle due squadre sono un po’ in crisi

| giovedì 13 Aprile 2017 - 12:45
Amici 16, puntata 13 aprile 2017: i ballerini delle due squadre sono un po’ in crisi

14.36 – Elisa va nella casetta dei Blu con tanto di cena messicana. Ma per loro le sorprese non sono finite: in videobox ci sono birra e uova di cioccolata.

14.34 – Anche Mike e Thomas si esercitano sui brani che gli sono stati assegnati.

14.29 – Riccardo invece è a lezione con Elisa. I due provano la stessa canzone una ventina di volte… “Io quando preparo un tour lo faccio a ripetizione, così si fa”, gli dice la coach.

14.22 – Anche Luis Fonsi sarà ospite della quarta puntata del serale.

14.18 – Dall’altra parte Sebastian in confessionale dice che sta avendo qualche problema con le coreografie di questa settimana. “Le coreografie mentalmente le so, ma mi sembra che non vengano mai bene”, dice il ballerino. “Non sono pronto per niente”. Sebastian crede che per come stanno andando le prove potrebbe finire al ballottaggio, poi tornato in casetta si chiude in bagno a piangere.

14.16 – Nella prossima puntata del serale Andreas farà una comparata con Sebastian: adesso è in sala con Veronica per preparare la sua parte.

14.12 – Momento “ripassone” di Shady insieme al maestro Boosta. “Devi trovare la tua chiave interpretativa per ogni pezzo”, le dice il docente.

14.08 – Anche Cosimo è in difficoltà a lezione con Natalia. “Hai scelto di far parte di una competizione, ci saranno sempre delle persone che ti giudicano”, gli dice la Titova. “Devi essere carico non si reagisce così”.

14.04 – Oliviero invece è in sala con la maestra Celentano che come al solito è molto esigente. “Balla! Sei un tocco di legno!”, lo rimprovera a un certo punto. “Sei piatto. DEvi seguire la dolcezza della musica ma poi i passi devono essere dinamici: è noioso. Togliti quel bambino che c’è in te, quello scolaro che c’è in te, tu con la tua danza non esterni non ti dai veramente. Io in sala vedo delle cose ma poi in scena ti perdi. Anche se sbagli il passo non fa niente basta che ti esprimi. Sono mesi che te lo dico, devi tirar fuori la tua personalità se no passi inosservato”. “Forse devo essere più io in sala danza”, dice Oliviero.

15.59 – Federica a lezione ascolta un messaggio vocale di Elisa diretto alla vocal coach con cui i ragazzi si preparano: “Ci deve mettere molta più anima in tutto, bisogna cantare un canto più emozionale, bisogna caricarle un po’ di più di emotività”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820