Chelsea, la lettera d’addio di John Terry: “Questo club è stato la mia vita”

di Redazione

» Sport » Chelsea, la lettera d’addio di John Terry: “Questo club è stato la mia vita”

Chelsea, la lettera d’addio di John Terry: “Questo club è stato la mia vita”

| mercoledì 19 Aprile 2017 - 15:42
Chelsea, la lettera d’addio di John Terry: “Questo club è stato la mia vita”

Dopo 2 giorni di silenzio, John Terry ha voluto pubblicare tramite il sito ufficiale del Chelsea una lettera aperta a i tifosi in cui spiega le ragioni dell’addio del club di cui è diventato una leggenda e ripercorrere i momenti di questi 22 anni di successi.

John Terry scrive: “É stata la decisione più difficile per me e per la mia famiglia, ma ho sempre pensato di andare via nei tempi e nei modi giusti e adesso è il momento. Sento di poter giocare ancora ma capisco che qui al Chelsea le possibilità saranno limitate. É ora di una nuova sfida. Grazie a tutti i miei compagni di squadra e i dirigenti: è stato un onore stare al vistro fianco in tante battaglie”.

“Per 22 anni questo club è stato la mia vita, – aggiunge – mi ha dato la possibilità di competere con i migliori, rompere record su record, vincere trofeo dopo trofeo. E più vincevamo più aumentava il mio desiderio di lavorare di più e chiedere di più a me stesso. Con questa ossessione sono diventato il capitano di maggior successo del Chelsea e io sono immensamente orgoglioso di essere menzionato assieme a Ron Harris, Peter Bonetti, Frank Lampard, John Hollins e molti altri grandi personaggi di questo club”.

“Non sarò mai in grado di tradurre in parole l’amore che ho per voi tifosi. Il supporto che mi avete sempre dato, sia a me che alla squadra, è fenomenale. Indossare la fascia da capitano è stato senza dubbio uno dei più grandi successi della mia vita. Spero solo di essere stato in grado di ripagarvi con il mio impegno e la fedeltà durante tutta la mia carriera e non vedo l’ora di tornare in questo grande club in qualche modo in futuro. Vorrei ringraziare la mia famiglia per l’amore incondizionato e il sostegno che mi hanno dato. Il viaggio non è ancora finito”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820