Calcio caos

Niente presidente per la Serie A: oggi la nomina del commissario, Tavecchio favorito

di . Categoria: Sport

Carlo Tavecchio, dimissioni tavecchio

Commissariamento si temeva, commissariamento sarà. L’assemblea della Lega di Serie A non ha trovato l’accordo (ancora una volta) per la nomina del nuovo presidente di lega, con la FIGC che ora darà seguito alla nomina del suo commissario.

Si tratta del settimo nulla di fatto consecutivo in sede di assemblea, che di conseguenza non ha raggiunto alcun accordo sul rinnovo dei vertici, né sulle modifiche allo statuto oltre ad una totale divergenza fra big e club medio-piccoli per la spartizione dei futuri diritti televisivi.

La federazione italiana (dopo tre settimane concesse ai club di A senza esito) ha convocato per il 21 aprile il Consiglio federale durante il quale verrà nominato il commissario della lega Serie A, con la candidatura del presidente Tavecchio in persona la più in auge.

Queste le parole di Beppe Marotta (che auspica proprio la nomina di Carlo Tavecchio): “Auspichiamo, come Juventus, che il commissario sia il presidente Federale Carlo Tavecchio. La scelta, temporanea, deve rimanere in mano al sistema calcio. Tavecchio è stato da poco eletto con un sistema democratico. Naturalmente serve il confronto con il Coni e con il Ministro dello Sport Luca Lotti”.

Amareggiato invece Ezio Maria Simonelli, presidente reggente della Lega Serie A, al termine dell’assemblea odierna: “Ho fallito l’obiettivo, mi scuso con i tifosi che speravano in un futuro stabile per la governance della Lega Serie A. Ho ringraziato i presidenti per l’aiuto ricevuto in questi 25 giorni. Ora vedremo cosa riserverà il consiglio federale domani. Oggi siamo andati molto vicini a trovare un accordo, poi come sempre in poco tempo non si riesce a trovare la quadratura del cerchio”.

20 aprile 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO







LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news