Anche per la maturità di quest’anno gli studenti sono corsi ai ripari. Studiare per tutto l’anno con costanza? Ma no, inventarsi metodi sempre più originali per copiare!

Portare con sé appunti, bigliettini e strumenti di supporto è un rischio che sono pronti a correre, anche se il pericolo è quello di essere esclusi dagli esami, ben 3 studenti su 5. È quanto è emerso da una recente ricerca del portale Skuola.net: il 41% si sta preparando ma dice che lo farà solo in caso di estrema necessità; il 20%, invece, ammette che ricorrerà sicuramente a qualche scorciatoia.

I metodi per copiare sono i più classici, con i bigliettini infilati un po’ ovunque, fino ai più moderni con i gruppi su WhatsApp. Ma l’arma migliore rimane sempre la stessa: il compagno che ha studiato.

Sempre Skuola.net ha chiesto a 1600 maturandi quanto sono disposti a dare una mano a chi è in difficoltà e il 43% ritiene che sia da egoisti non far copiare chi gli è vicino. Un altro 39% è pronto a farlo, ma si riserva la facoltà di selezionare il beneficiario dell’aiutino: un privilegio che toccherà solo a chi se lo è meritato, insomma. Solo il 18% pensa sia troppo pericoloso suggerire durante la maturità.