attentato Francia, Francia, lotta terrorismo francia, parigi auto moschea, vendetta attacchi isis, vendetta contro musulmani

Cercava vendetta per le vittime della jihad l’uomo che giovedì sera ha tentato di investire con un fuoristrada un gruppo di persone davanti a una moschea di Creteil, nella banlieue di Parigi. Secondo le autorità francesi, non ci sono feriti. L’uomo in un primo momento è riuscito a fuggire, ma è stato poi fermato dalla polizia nella sua abitazione.

Secondo il quotidiano Le Parisien, l’uomo, di origine armena, ha dichiarato di voler “vendicare il Bataclan e gli Champs Elysees“. L’uomo, a bordo di una 4X4 avrebbe urtato a “più riprese” le barriere di sicurezza che proteggono la moschea di Creteil, senza riuscire fortunatamente a superarle.

“Non riuscendo a superare gli ostacoli, il conducente del veicolo ha proseguito la sua corsa, ha colpito un terrapieno, poi è fuggito”, spiegano i media francesi. Sull’accaduto la procura ha aperto un’inchiesta per precisare “le motivazioni del conducente” e “determinare la sua responsabilità penale”.

Intanto il 6 luglio verrà presentato all’Assemblea Nazionale un disegno di legge sulla proroga dello stato di emergenza, attivato in Francia dopo gli attentati che hanno colpito Parigi nel novembre del 2015.