16 arresti mafia, 16 arresti san cataldo, arresti mafia san cataldo, arresti san cataldo, mafia, mafia san cataldo

Una vasta operazione antimafia è stata eseguita nelle prime ore del mattino a Catania e provincia. Sono entrati in azione oltre 200 carabinieri che hanno passato al setaccio un intero agglomerato del capoluogo, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale etneo, su richiesta della locale Dda nei confronti di 54 persone.

I reati contestati sono di associazione mafiosa, armi, traffico di stupefacenti, estorsione e rapina. Gli indagati sono ritenuti appartenenti alla famiglia Santapaola ed in particolare, al “Gruppo di San Giovanni Galermo”,  la compagine ritenuta tra le più affidabili e tenuta maggiormente in considerazione da “Nitto” Santapaola.

Nel corso delle indagini, condotte dai miliari della Compagnia di Gravina di Catania, sono stati sequestrati notevoli quantitativi di sostanze stupefacenti ed accertate le dinamiche del gruppo mafioso. Sotto la lente d’ingrandimento soprattutto la gestione delle attività di spaccio della droga, con introiti che si aggiravano intorno alle 40 mila euro a settimana. Riscontrate anche numerose estorsioni commesse nei confronti di imprenditori e commercianti.

CORALLO ANDREA NICOLO' 08101982

Questi i nomi degli indagati finiti in carcere: Giosuè Michele Aiello (1993), Domenico Buttafuoco (1978), Mario Maurizio Calabretta (1988), Andrea Nicolò Corallo (1982), Mario Diolosà (1975), Salvatore Fiore (1967), Andrea Florio, Giorgio Freni, Francesco Furnò (1988), Vincenzo Gigantini (1967), Armando Giuffrida (1980), Francesco Iuculano (1986), Silvana Leotta (1976), Salvatore Lo Re (1987), Salvatore Mantarro (1965), Angelo Mirenda (1964), Arturo Mirenda (1961), Francesco Lucio Motta (1986), Corin Musumeci (1995), Desiree Musumeci (1989), Domenico Musumeci (1969), Carmelo Palermo (1957), Salvatore Fabio Valentino Palermo (1979), Salvatore Ponzo (1986), Saverio Rampulla (1986), Mario Russo (1973), Antonino Savoca (1990), Corrado Spataro (1983), Damiano Salvatore Squillaci (1993) e Nicola Strano (1964).

Ai domiciliari Diego Aiello (1995), Alfredo Bulla (1984), Alessio La Manna (1988), Antonino Giuffrida (1963), Antonino Cosentino (1979), Vincenzo Florio (1977), Vincenzo Mirenda (1973), Alessandro Palermo (1975), Salvatore Caltabiano (1976) e Antonino Russo (1979).

Già in carcere Claudio Pietro Antonio Aiello (1986), Daniele Buttafuoco (1988), Claudio Calabretta (1964), Nunzio Caltabiano (1969), Vittorio Benito Fiorenza (1981), Vincenzo Di Mauro (1979), Massimo Vizzini (1973), Mario Guglielmino (1967), Salvatore Gurrieri (1973), Francesco Privitera (1993) e Angelo Varoncelli (1970). Andrea Mazzarino (1987) e Antonio Mangano (1977) affidati in prova ai servizi sociali.