Si sta allargando a macchia d’olio il caso delle molestie sessuali da parte di registi famosi. E dopo la vicenda Weinstein, anche un altro regista finisce sotto i riflettori per un altro scandalo sessuale.

Si tratta di James Toback, 73 anni, che viene accusato da oltre trenta donne di averle molestate negli ultimi decenni. Secondo quanto scrive il “Los Angeles Times” Toback, una nomination agli Oscar per la sceneggiatura di Bugsy nel 1991, adescava ventenni promettendo di farle entrare nel mondo del cinema e trasformava le audizioni in abusi sessuali.

E sempre secondo il quotidiano statunitense, durante i provini il cineasta faceva domande umilianti alle aspiranti attrici e si masturbava davanti a loro.

La replica da parte del regista non si è fatta attendere: ha sostenuto di non averle mai incontrate, affermando che l’eventuale incontro sarebbe durato non più di cinque minuti e di non aver nessun ricordo al riguardo.

Toback sostiene inoltre che negli ultimi 22 anni è stato “biologicamente impossibile” per lui avere i comportamenti descritti dalle donne, dal momento che soffriva di diabete e di problemi cardiaci che richiedono un trattamento farmacologico.