Torna l’ora solare: nella notte fra sabato 28 e domenica 29 ottobre sposteremo le lancette dell’orologio un’ora indietro, dopo il lungo periodo di ora legale. Questo cambiamento, che può sembrare banale, in realtà è il primo passo verso un periodo di forte stress per il corpo che va affrontato al meglio.

Con il ritorno all’ora solare, recuperiamo quell’ora in più di sonno alla quale abbiamo dovuto rinunciare alla fine di marzo, ma ci avviciniamo all’inizio della brutta stagione e del buio precoce dell’inverno. Se da un lato quindi dobbiamo approfittare per dormire un po’ di più, per rendere il passaggio meno traumatico rispetto a quello che succede in primavera, dall’altro dobbiamo stare attenti al nostro umore.

Sì perché la diminuizione delle ore di luce ci fa sentire spesso tristi e depressi. Dobbiamo quindi provare a sfruttare il più possibile le ore di illuminazione per stare all’aperto, magari facendo per fare una bella passeggiata, un po’ di sport, o perché no, magari approfittare di una bella giornata per una gita fuori porta.

Attenzione però all’alimentazione: frutta e verdura di stagione non devono mai mancare, specie per combattere i malanni influenzati che in questo periodo costringono molti a restare a letto.

Per affrontare i mesi che ci attendono, i più duri e impegnativi per il nostro fisico, è utile fare un po’ di sport, mangiare sano e, non meno importante, concedersi qualche coccola. Un massaggio al centro estetico, un’ora in compagnia di un buon libro, una cioccolata calda con le amiche.