https://www.si24.it/zPgjp

Un lungo corteo, di circa 1,1 milioni di persone, ha partecipato alla marcia unionista di Barcellona, secondo gli organizzatori. La polizia urbana in un tweet, però, parla di 300mila manifestanti.

I manifestanti chiedono l’unità della Spagna dopo il voto sull’indipendenza e la destituzione del presidente della Catalogna. La marcia di oggi fa seguito al corteo degli unionisti tenutosi sabato a Madrid.

Intanto si apprende che, “se non si troverà in carcere”, il presidente destituito Carles Puigdemont potrà “teoricamente” partecipare alle elezioni regionali del 21 dicembre. A dirlo ad Ap è il ministro degli esteri spagnolo Alfonso Dastis. Ma la Procura spagnola potrebbe incriminare Puigdemont per “ribellione” e spiccare il mandato d’arresto.

Intanto, i vertici dei Mossos, scrive El Pais, hanno ordinato ai loro agenti di ritirare tutte le foto ufficiali dei membri del Govern destituito della Catalogna dai commissariati e dagli altri uffici della polizia regionale.