Un intero pomeriggio dedicato a Palermo e ai suoi “nativi geniali”. Oggi, 1 dicembre, a partire dalle 16.30, ai Cantieri culturali della Zisa sarà presentato al pubblico il manifesto intitolato, appunto, “Nativi geniali”, che raccoglie, e raccoglierà, tutti quei palermitani che hanno voglia di unirsi e collaborare per lavorare alla costruzione del futuro di questa città, senza lamentarsi mai.

L’idea è della giornalista Eleonora Lombardo e del regista e scrittore Luciano Accomando, che insieme, tra l’altro, hanno firmato la sceneggiatura del cortometraggio dedicato a Palermo “Un caos bellissimo”. Il film sarà presentato per la prima volta al pubblico proprio questa sera nella sala del cinema De Seta ai Cantieri culturali della Zisa. “Si chiama Palermo questa città, tu non la chiami mai con il suo nome. Non si può amare senza conoscere”: sono parole di Bilal, il giovane protagonista del film, e raccontano in breve lo spirito dell’iniziativa.

IL PROGRAMMA. La giornata avrà inizio alle 16.30 con la presentazione del libro “Il Genio Palermo, vita morte e miracoli di un Dio” di Carmelo Fucarino, presentato dalla blogger Francesca Maccani, nata in Trentino ma “geniale” per appartenza. Dalle 17.30 i primi “Nativi geniali” si racconteranno nel corso dell’evento “Storie di creatività, ingegno, tecnica, arte e tecnologia a Palermo”. A seguire, Eleonora Lombardo e Luciano Accomando presenteranno il manifesto e spiegheranno come fare per aderire e quali saranno le iniziative legate al progetto.

IL CORTOMETRAGGIO. Sarà poi la volta della prima del cortometraggio “Un caos bellissimo”, alle 19.30 nella sala del cinema De Seta. Il film racconta la storia di Bilal, ragazzo nero residente a Verona, che a causa dell’improvvisa perdita dei genitori, si ritrova a dover affrontare in solitudine un viaggio a Palermo alla ricerca di se stesso. Qui conoscerà Lia, un’artista intenta a ritrarre l’anima nascosta della città. Sarà grazie al Genio di Palermo, l’antico protettore della città, che i due giovani troveranno le risposte che cercano. Interpretato da Rosy Bonfiglio e Abibou Ndiaye, è una produzione Centro Studi Pianosequenza, realizzato con il sostegno della Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo. Al termine della proiezione, il regista e il cast incontreranno il pubblico.

Durante la serata è prevista una degustazione di vini dell’Azienda Rallo.