Aggiornato alle: 20:12

Maltempo, freddo polare e neve in pianura |A Genova treno con 400 persone fermo sui binari

di Redazione

» Cronaca » Maltempo, freddo polare e neve in pianura |A Genova treno con 400 persone fermo sui binari

Maltempo, freddo polare e neve in pianura |A Genova treno con 400 persone fermo sui binari

| domenica 10 Dicembre 2017 - 08:09
Maltempo, freddo polare e neve in pianura |A Genova treno con 400 persone fermo sui binari

È arrivata la terza perturbazione di dicembre. Proviene dall’Atlantico e ha portato sull’Italia piogge, venti forti e anche nevicate, prima sulle regioni nord-occidentali e successivamente sul resto del nord e del centro.

Il gelo sui binari e sulla linea elettrica ha bloccato un treno Thello tra Milano e Nizza alla stazione di Piano Orizzontale dei Giovi, nel Genovese. A bordo circa 400 persone, senza riscaldamento. I tecnici sono al lavoro mentre Trenitalia ha allertato la Protezione civile per rifocillare i passeggeri. Il guasto si è verificato intorno alle 17.

Come annunciato la neve ha cominciato intorno alle 16 a cadere sulla città di Milano. Questa mattina in vista della possibile emergenza neve e ghiaccio si era riunita l’Unità di Crisi Locale, coordinata dall’assessore alla Sicurezza e Protezione Civile Carmela Rozza e composta da Polizia locale, Protezione Civile, Amsa, Atm e tutti i settori del Comune interessati. E’ stato disposto un monitoraggio permanente da parte del Centro Operativo Comunale in via Drago, attivo dalle 12, che sarà in costante contatto con le centrali di tutti gli altri enti interessati.

Le società Amsa e Atm mantengono lo stato di allerta e sono pronte ad attivare le procedure per intervenire in caso di presenza di ghiaccio su strada. MM è stata avvertita per la pulizia dei marciapiedi prospicienti le case di edilizia popolare di loro gestione e anche ad Aler sarà comunicata l’allerta. Il Comune ricorda inoltre che la pulizia dei marciapiedi prospicienti la proprietà private è a carico dei condomini.

Navi veloci e traghetti bloccati tra Napoli e le isole a causa del forte vento e del mare molto agitato; le onde registrate del golfo sono state di 2,5 metri di altezza. Ieri un solo traghetto è partito alle ore 9 da Napoli e Capri, poi tutto fermo. Il vento sta cambiando in scirocco, con probabili cambiamenti sulle partenze dei traghetti per la Sicilia e Sardegna che fino a questo momento non sono state disdette.

In Veneto è atteso forte vento e neve e a Venezia da ieri sera spargisale in azione.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it