Basta renne vive nei centri commerciali. Questi animali vengono utilizzati negli Usa durante le feste natalizie  come coreografia in spettacoli e sfilate ma soprattutto nei centri commerciali per attirare l’attenzione dei bambini e di intere famiglie che proprio nei giorni degli acquisti dei regali si riversano nei centri commerciali di tutte le città americane. Ma se la trovata può piacere o suscitare divertimento soprattutto fra i più piccini, che insieme con Babbo Natale trovano le renne vive irresistibili, così non è per le numerose associazioni di animalisti che hanno lanciato una petizione online che ha già raggiunto 82mila firme. 

Le renne infatti sono abituate a temperature fredde e a luoghi tranquilli. Rinchiuderli in piccoli spazi, molto affollati e rumorosi,causerebbe loro grandi sofferenze. Ecco allora la polemica. Gruppi animalisti che da anni lottano contro l’utilizzo di animali per il divertimento dell’uomo, hanno aperto una petizione on line per fermare i gestori dei supermercati.

La petizione

Le firme alla petizione sono arrivate da tutto il mondo. “Le renne sono animali socievoli che dovrebbero naturalmente vivere in enormi mandrie nelle fredde temperature dei loro habitat artici e subartici. Il loro benessere può essere gravemente compromesso se tenute nelle condizioni stressanti di un centro commerciale affollato”, riporta il testo della petizione.

Secondo l’organizzazione no-profit Captive Animal Protection Society  alcune renne, in questo genere di spettacoli, sarebbero morte a causa delle condizioni innaturali cui vengono sottoposte. Il numero di firme alla petizione, indirizzata a Steven Lowy and Peter Lowy, Co-CEOs della Westfield Corporatio, è in continua crescita.