Coppa Italia

Faticando più del previsto, il Napoli passa il turno in Coppa Italia. Negli ottavi di finale contro l’Udinese, Sarri è stato costretto a ricorrere all’artiglieria pesante, inserendo a partita in corso Mertens e Insigne, che hanno confezionato l’azione del decisivo 1-0, firmato dal fantasista partenopeo. Raggiunto dunque l’obiettivo dei quarti di finale per gli azzurri, che affronteranno la vincente della sfida tra Atalanta e Sassuolo, in programma domani. 

Turnover massiccio per i due allenatori, che lasciano spazio, come da tradizione in coppa, alle seconde linee: chance dal primo minuto per Rog e Ounas da una parte, Bochniewicz e Bajic dall’altra. La squadra di casa prova da subito a soffocare l’avversario, proponendo un pressing asfissiante sui portatori di palla, spesso costretti al lancio lungo e a regalare, inevitabilmente, il pallone a Koulibaly e compagni. 

Gli uomini di Oddo, però, si difendono con ordine, e la prima occasione per il Napoli arriva solo a metà primo tempo, quando Callejon, da buona posizione, trova Scuffet pronto sulla sua conclusione. I partenopei ingranano, almeno sul piano della produzione offensiva, ma anche Ounas è impreciso, e il suo sinistro dal limite scheggia il palo, mentre i tiri di Zielinski terminano a lato.

A inizio ripresa, dopo un paio di buone occasioni mancate, Sarri ci prova inserendo Insigne e Mertens per Giaccherini e Callejon, ma il suo Napoli fatica a rendersi pericoloso, rischiando invece sui capovolgimenti di fronte. A metà del secondo tempo, è il solito Insigne ad accendere la luce, con un diagonale sul palo lontano imprendibile per Scuffet, a chiudere un rapido contropiede. Pochi minuti dopo è il belga ad avere sul destro la palla del raddoppio, ma il portiere friulano ha un gran riflesso e tiene in partita i suoi. Troppo tenue, invece, la reazione dell’Udinese, mai in grado di sfiorare il pareggio. 

NAPOLI – UDINESE 1 – 0

Napoli (4-3-3): Sepe; Maggio, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Zielinski, Jorginho, Rog; Ounas (dal 30′ s.t. Allan), Callejon (dal 13′ s.t. Mertens), Giaccherini (dal 13′ s.t. Insigne). A disposizione: Reina, Rafael, Mario Rui, Albiol, Scarf, Hamsik, Leandrinho. All.: Sarri. 

Udinese (3-5-2): Scuffet; Nuytinck, Danilo, Bochniewicz; Stryger, Balic, Halfredsson, Jankto (dal 1′ s.t. De Paul), Pezzella (dal 18′ s.t. Widmer); Matos (dal 33′ s.t. Lasagna), Bajic. A disposizione: Bizzarri, Borsellini, Caiazza, Adnan, Behrami, Inglesson, Barak, Maxi Lopez, Ewandro. All.: Oddo.

Marcatori: 21′ s.t. Insigne (N).