NBA Antetokounmpo

Solo tre le gare giocate nella notte NBA, in vista di una ricchissima programmazione natalizia. La più attesa era sicuramente quella di Milwaukee, dove i Bucks, fino a questo momento non all’altezza delle aspettative, ricevevano i Cleveland Cavaliers, lanciatissimi in una striscia da diciassette vittorie nelle ultime diciannove partite. LeBron e compagni, però, hanno dovuto fare i conti con Giannis Antetokounmpo

Il greco, in serata di grazia, ha messo a referto una doppia doppia da 27 punti e 14 rimbalzi, sopperendo alla scarsa produttività della panchina (Brogdon a parte). Non bastano ai Cavs i 39 punti di James, particolarmente ispirato al tiro (63%), ma anche condizionante in negativo per le tante palle perse. 

Nelle altre due partite giocate nella notte, i Washington Wizards, con un John Wall ancora in fase di rodaggio, si sono affidati alla garanzia Bradley Beal per superare i New Orleans Pelicans che hanno avuto ben poco da qualsiasi giocatore che non si chiamasse Anthony Davis o DeMarcus Cousins. Continua, invece, la crisi di Philadelphia, che ha perso in casa contro i Sacramento Kings.

I risultati della notte

Philadelphia 76ers-Sacramento Kings 95-101

Washington Wizards-New Orleans Pelicans 116-106

Milwaukee Bucks-Cleveland Cavaliers 119-116