Ad aggiornare sulle condizioni dell’ex produttore cinematografico Vittorio Cecchi Gori è stata la sua precedente moglie, Rita Rusic: “È stato fatto uscire dal coma farmacologico ma è ancora in rianimazione. Se prosegue così tra un paio di giorni potrà essere spostato dalla rianimazione”.

Cecchi Gori è stato ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma per un’ischemia cerebrale e un problema cardiaco.

“Il professore Antonelli che ha in cura Vittorio mi ha assicurato che se continua così tra un paio di giorni potrà lasciare il reparto rianimazione, per respirare ha però ancora bisogno dell’ossigeno ma è stato fatto uscire dal coma farmacologico; è cosciente, vigile, ovviamente provato e si è emozionato e commosso vedendoci, ma ci ha detto il professore che lo sta seguendo che tra due giorni potrebbe uscire dalla rianimazione se tutto procede al meglio”, ha aggiunto l’ex moglie di Cecchi Gori.

Al capezzale di Vittorio Cecchi Gori sono andati diversi amici, dal produttore Aurelio De Laurentiis fino all’ex calciatore e bandiera della Fiorentina Giancarlo Antognoni, e ovviamente la sua ex compagna Valeria Marini: “L’ho chiamato la notte di Natale per fargli gli auguri ma lui non rispondeva, mi sono preoccupata e ho telefonato al suo medico curante che mi ha avvisata del ricovero”, ha detto in alcune interviste. 

Cecchi Gori aveva dichiarato di essere stato lasciato solo da tutti, ma la Marini sottolinea: “È vero, solo io e la mia famiglia non lo abbiamo fatto”.