Aggiornato alle: 18:41

Gene Gnocchi e la battuta infelice: è polemica – VIDEO

di Redazione

» Costume » Gene Gnocchi e la battuta infelice: è polemica – VIDEO

Gene Gnocchi e la battuta infelice: è polemica – VIDEO

| giovedì 18 Gennaio 2018 - 12:47

Bufera su Gene Gnocchi. Durante il programma condotto da Giovanni Floris Dimartedì andato in onda su La7 il comico emiliano, facendo riferimento a una foto pubblicata dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che ritrae un maiale tra i rifiuti di Roma, ha denominato l’animale Claretta Petacci. Il riferimento all’amante di Mussolini, uccisa dai partigiani insieme al Duce, ha scatenato le polemiche della destra e del centrodestra ma anche degli utenti del web.

La foto pubblicata da Giorgia Meloni

gene gnocchi claretta petacci

“Senza troppe parole la nostra posizione è semplice, per noi il vero maiale è Gene Gnocchi. Invitiamo tutti quelli che portano Claretta nel cuore di prenderlo a calci nel sedere e a schiaffi”, hanno incitato i militanti di Forza Nuova Roma. E Alessandra Mussolini, nipote del Duce, ribatte dal suo profilo Twitter: ” “Gene Gnocchi, tu sei un verme! Paragonare il maiale che gira per Roma alla Petacci è una m****** che solo uno s****** come te poteva partorire”.

La battuta incriminata


Fonte: Youtube

Indignata anche la sorella Rachele Mussolini, consigliere comunale di Roma: “Questa non è satira e neppure 
ironia, quella di Gene Gnocchi su Claretta Petacci è basso turpiloquio televisivo. Dispiace per la sua caduta di stile e ancor di più per le offese ad una defunta”. Non pochi poi gli attacchi sui social che chiedono a Gnocchi di ritrattare o lo criticano violentemente.

Gene Gnocchi ribatte

In un’intervista ai microfoni di Radio Capital il comico ha ribattuto: “Non volevo offendere la memoria di Claretta Petacci, assolutamente ma non ingigantiamo questi episodi. Bisogna ricondurre queste cose nei suoi ambiti primari. Faccio questo lavoro – continua – da 30 anni e credo che mi si debba riconoscere l’assoluta indipendenza da uno schieramento all’altro. Ho delle simpatie, ma non sono mai appartenuto a un’area”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it