Kidd Milwaukee Bucks NBA

Si chiude a metà della quarta stagione il rapporto tra Jason Kidd e i Milwaukee Bucks, una collaborazione che ha portato la franchigia a riemergere dalle sabbie mobili in cui si trovava dai tempi di Michael Redd, restituendole un ruolo almeno da comprimaria nella corsa ai playoff NBA. L’ottavo posto nella Eastern Conference, però, è stato ritenuto insufficiente dal front office, che ha deciso di esonerare l’ex play di Dallas, affidando temporaneamente la panchina all’assistente Joe Prunty.

Come spesso accade in questi casi, la squadra ha reagito bene, vincendo nella notte la sfida interna contro i derelitti Phoenix Suns. Vince anche Houston, ma il vero protagonista della notte è DeMarcus Cousins, autore di una tripla doppia nel successo di New Orleans contro Chicago dopo due overtime. 

I risultati della notte

Charlotte Hornets-Sacramento Kings 112-107

Atlanta Hawks-Utah Jazz 104-90

Houston Rockets-Miami Heat 99-90

Memphis Grizzlies-Philadelphia 76ers 105-101

Milwaukee Bucks-Phoenix Suns 109-105

New Orleans Pelicans-Chicago Bulls 132-128 OT

Dallas Mavericks-Washington Wizards 98-75

Denver Nuggets-Portland Trail Blazers 104-101

Los Angeles Clippers-Minnesota Timberwolves 118-126