Sensazionale svolta nel campo della scienza. Due scimmie sono state clonate usando per la prima volta la tecnica della pecora Dolly. La nascita di Zhong Zhong e Hua Hua è stata annunciata sulla rivista Cell dall’Istituto di neuroscienze dell’Accademia cinese delle scienze a Shanghai e apre alla possibilità di ridurre il numero di primati nella sperimentazione animale.

La svolta arriva 19 anni dopo la prima clonazione di un primate, il macaco Tetra, ottenuta negli Usa con la scissione dell’embrione.

In quel caso si utilizzò una tecnica che imita il processo naturale all’origine dei gemelli identici. Zhong Zhong e Hua Hua sono invece gli unici primati clonati con la tecnica di Dolly, cioè il trasferimento del nucleo di una cellula dell’individuo “da copiare” in un ovulo non fecondato e privato del suo nucleo.

Finora ogni tentativo sulle scimmie era fallito perché i nuclei delle loro cellule differenziate contengono geni che impediscono lo sviluppo dell’embrione. I ricercatori cinesi li hanno riattivati con appositi interruttori molecolari.