Ledecka

Tra le atlete impegnate alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018, Ester Ledecka è sicuramente una delle più speciali. Ci sono vari atleti che si dividono tra diverse specialità, ma si tratta perlopiù di discipline estremamente affini come combinata nordica e sci di fondo. La ceca, invece, si è presentata ai nastri di partenza dei Giochi per gareggiare nello sci e nello snowboard, di fatto due mondi totalmente opposti, come ben sa chi ha iniziato sugli sci per poi passare alla tavola in età adulta.

Doppietta storica

La Ledecka, però, non si è accontentata di partecipare: la settimana scorsa ha colto una medaglia d’oro in Super-G che aveva dello straordinario, considerando che comunque si tratta della sua disciplina di ripiego, e nella notte italiana ha completato l’opera portando a casa il gigante parallelo di snowboard, che era e resta la sua gara per eccellenza. Nessuno, nella storia delle Olimpiadi, aveva mai realizzato una simile doppietta.

Delusioni azzurre

Al maschile, invece, si è imposto il leader di coppa del mondo, lo svizzero Nevin Galmarini, mentre per gli azzurri Fischnaller e Baratti non mancano i rimpianti, dopo due eliminazioni ai quarti di finale dettate anche dalla sfortuna: per entrambi, infatti, ha giocato un ruolo chiave l’aver disputato la propria manche sulla parte rossa della pista, la meno veloce.