Un gruppo di profughi diretto a Rovereto ha visto più di una volta passare l’autobus davanti a loro senza fermarsi. Moreno Salvetti, autista di una delle linee bus della Trentino Trasporti, avrebbe deliberatamente lasciato a piedi i migranti e adesso rischia il licenziamento.

L’autista lascia a piedi i profughi alla fermata

Il fatto risale a dicembre 2017 ma è stato reso noto soltanto adesso. Salvetti, più di una volta, avrebbe rallentato in prossimità della fermata per poi continuare la corsa, vedendo che ad attendere l’autobus c’erano soltanto profughi. I migranti erano diretti a Rovereto per frequentare corsi e attività legati ad un progetto di accoglienza. Gli operatori che li seguono hanno denunciato i fatti alla Procura della Repubblica, con video come prova.

Il quarantunenne Moreno Salvetti, che è anche consigliere comunale nel paese di Avio, è stato identificato e adesso rischia di perdere il posto. L’ipotesi è di interruzione di pubblico servizio aggravata dalla finalità di discriminazione razziale, ma l’autista potrebbe subire un processo ed essere costretto a pagare i danni di immagine alla Trentino Trasporti.

A difendere Salvetti il sindacato Uil Trasporti, secondo il quale l’autista avrebbe agito in buona fede non vedendo richieste di fermata da parte del gruppo in attesa, e la neo deputata della Lega Vanessa Cattoi, per la quale il licenziamento alimenterebbe l’insofferenza dei cittadini nei confronti degli immigrati.