Afam, dati diplomati italia, dati istat diplomati, dati laureati italia, istat, media europea diplomati

Secondo i dati Istat, il tasso di disoccupazione scende di 0,5 punti percentuali rispetto alla media registrata nel 2017 e si attesta all’11,2%. Da quattro anni è il terzo calo consecutivo e si è raggiunto oggi il livello più basso dal 2013. Sono ben 105mila (3,5%) le persone che non cercano più lavoro.

Il calo della disoccupazione dal 2017

Rispetto alla media del 2017, il tasso di disoccupazione scende il tutte le aree italiane, ma rimangono alcuni divari territoriali. Il Mezzogiorno rimane il più penalizzato. I dati Istat, infatti, riportano un tasso di disoccupazione pari al 19,4%, quasi il triplo rispetto al 6,9% del Nord e il doppio del 10,0% al Centro.

L’occupazione sale di 265mila unità, pari all’1,2%, rispetto alla media dello scorso anno, e si attesta al 58,0%, cioè il livello più alto registrato dal 2009. Il massimo, però, si era ottenuto nel 2008, considerato periodo pre-crisi, in quell’anno, infatti, l’occupazione aveva un tasso superiore di 0,7 punti percentuali rispetto al 2009.