Harden NBA

Gli Houston Rockets sono una grande squadra, e lo si capisce anche dai dettagli. In una partita ostica come quella contro i Pistons, nonostante l’assenza di Chris Paul, i texani sono riusciti a imporsi all’overtime, grazie a una prova da leader del solito James Harden, e al contributo di Eric Gordon, promosso nel quintetto titolare a causa del forfait del numero 3. Per la formazione allenata da coach Mike D’Antoni si tratta del sesto successo consecutivo, che, complici i problemi di infortuni dei Warriors, rappresenta un’ipoteca sul primo posto nella corsa playoff ad Ovest. 

Sono cinque, invece, le vittorie messe in fila dai Philadelphia 76ers, che hanno ritrovato un Marco Belinelli sempre più protagonista: anche stanotte, nella sfida vinta sul parquet di Orlando, il nativo di San Giovanni in Persiceto ha messo a referto 15 punti, contribuendo alla scalata dei suoi, ormai arrivati a bussare alle posizioni più nobili della zona playoff della Eastern Conference, a un passo dal terzo posto occupato attualmente dai Cleveland Cavaliers. 

I risultati della notte

Charlotte Hornets-Memphis Grizzlies 140-79

Orlando Magic-Philadelphia 76ers 98-118

Houston Rockets-Detroit Pistons 100-96 OT

New Orleans Pelicans-Los Angeles Lakers 128-125

Dallas Mavericks-Utah Jazz 112-119

Sacramento Kings-Atlanta Hawks 105-90