Mafia, Bari, Barletta, Puglia, Cronaca, Carabinieri, sequestrati beni a clan mafioso di Bari, Canneto Lattanzio clan mafioso, sequestrati beni al mafioso Savino Delvecchio a Barletta, 52milioni di beni confiscati alla mafia di Bari

Abbandonato e dimenticato da tutti. Il cadavere dell’ex professore di liceo, Lelio Baschetti, è stato trovato lo scorso lunedì nel suo appartamento di Venezia, dopo 7 anni dalla morte. Adesso la sua eredità potrebbe andare all’anziana sorella, unica parente in vita, che non lo vedeva da 10 anni.

Uomo trovato mummificato, eredità alla sorella che non vedeva da 10 anni

I carabinieri stanno ancora indagando sulla vicenda. Sul cadavere ritrovato nessun segno di violenza ma attorno a lui tanto degrado e sporcizia. Potrebbe essere morto per cause naturali l’ex professore Lelio Baschetti, che dieci anni fa ebbe dei dissidi con la sorella, sua unica parente in vita. La sorella, che vive al Lido, non ha sue notizie da allora ma adesso potrebbe ereditare l’appartamento e i risparmi del fratello.

La data del decesso è stata stabilita in base all’ultimo prelievo bancomat e ad alcune bollette trovate in casa, risalenti al 2011. Nessuno aveva più notizie del professore tanto che anche l’Anagrafe comunale aveva deciso di cancellarlo nel 2013. L’Inps, però, ha continuato a versare regolarmente la pensione e adesso c’è un gruzzoletto di circa 80mila euro, che potrebbe essere posto sotto sequestro.