del Potro

Juan Martin del Potro era tra i favoriti della vigilia del Masters 1000 di Miami e, alla luce delle eliminazioni di Federer e Djokovic, lo è ancor di più. Nella sfida di ieri sera contro Kei Nishikori, valevole per il terzo turno del torneo di Key Biscane, però, l’argentino non ha tremato, imponendosi con autorità sul suo avversario, in ripresa dopo i tanti problemi fisici che ne hanno condizionato il rendimento negli ultimi due anni. 

Con maggior fatica avanza anche la testa di serie numero 2, Marin Cilic, che ha piegato in due set tirati un cliente scomodo come Vasek Pospisil, molto positivo in questo avvio di stagione. Niente da fare, invece, per Grigor Dimitrov, che non riesce a invertire la tendenza negativa e cede con un doppio 6-4 al redivivo Jeremy Chardy, di certo non un rivale irresistibile. 

Nel torneo femminile, Venus Williams è andata a un passo dalla sconfitta con Kiki Bertens, salvando match point prima di chiudere 7-5 al terzo in una maratona da oltre 3 ore di gioco. Sono stati necessari tre set anche per Elina Svitolina, che dopo un primo sonnecchiante ha espresso tutto il suo dominio fisico e tecnico sulla Gavrilova.