Emiliano Mondonico, minuto di silenzio Mondonico

Lutto nel mondo del calcio. È morto, all’età di 71 anni, l’ex allenatore di Atalanta e Torino, Emiliano Mondonico.

Il tecnico era malato da tempo: era stato operato alcuni mesi fa, per l’asportazione di un tumore. Da qualche giorno era ricoverato all’Istituto dei Tumori di Milano: da quasi un mese Mondonico aveva saputo di essere affetto da un cancro molto più esteso e aggressivo di quelli che negli ultimi otto anni aveva combattuto.

“Ciao Papo…. sei stato il nostro esempio e la nostra forza… ora cercheremo di continuare come ci hai insegnato tu… eternamente tua”, questo il post di Clara Mondonico, figlia di Emiliano, che ha annunciato su Facebook la morte del padre.

Mondonico, uno dei tecnici più amati d’Italia

Nel suo lungo girovagare tra Serie A e B ha allenato, tra le altre squadre, Cremonese, Torino, Atalanta, AlbinoLeffe, Napoli, Cosenza, Novara, Fiorentina.

Memorabile la vittoria della Coppa Italia con il Torino, così come la sedia alzata in segno di protesta per un rigore non dato, a bordo campo della finale di UEFA persa contro l’Ajax. Negli occhi e nella memoria rimarrà anche la meravigliosa cavalcata in Coppa delle Coppe con l’Atalanta, allora in Serie B, quando perse dal Malines. A lui sono legati ex giocatori come Gianluca Vialli e Cesare Prandelli.