conti, milan, Usa, Ibrahimovic

Andrea Conti, uno dei nomi di punta del mercato estivo rossonero, un terzino in grado di dare qualità nel lavoro sulla fascia destra, sta vivendo una stagione tormentata a causa di un grave infortunio al ginocchio.

Mai a disposizione della squadra (eccezion fatta per l’inizio di campionato) Conti guarda già alla prossima stagione: per fare ciò, però, sono necessarie delle cure specialistiche.

Conti vola in USA

Andrea Conti è volato negli Stati Uniti, a Pittsburgh, per farsi visitare dallo stesso chirurgo che ha operato Zlatan Ibrahimovic.

Un viaggio di speranza dunque, una speranza che ad ogni modo non permetterà né al Milan né a Conti d’aiutarsi vicendevolmente: i tempi di recupero, che verranno comunque comunicati a seguito degli esami, non sono previsti al di sotto dei due mesi, ciò significa che non sarà disponibile fino a fine stagione.

Proprio sul più bello

L’infortunio di Conti, tra le altre cose, arriva in un momento topico per la guarigione del suo martoriato ginocchio sinistro: sì perché l’infortunio recente è figlio di una ricaduta, di un precedente stop che aveva lasciato il calciatore lontano dai campi 6 mesi.

E proprio adesso che Conti era tornato a giocare in amichevole, a Milanello, contro la Primavera, dove aveva avuto paradossalmente buone risposte dal suo ginocchio, ritorna per lui un k.o.

Al tappeto, Conti, stringerà i denti ancora una volta per rialzarsi: perché è un giocatore giovane, abile ed utile tanto per il Milan quanto per la nazionale di calcio italiana.