L'autore Giovanni Libeccio

Andrà in scena, il 10 maggio alle 21.00 al Teatro Biondo di Palermo, “Click Clock” dell’attore e regista Giovanni Libeccio. Lo spettacolo, un dramma in atto unico in due quadri, ambientato in un “non luogo”, segue l’opera prima di Libeccio, “Come Fratelli”, che riscosse un grande successo e vide la partecipazione di Luigi Maria Burruano.

In “Click Clock”, si incontrano, odiano, sfidano, amano i due protagonisti: Costantino, giovane rampollo spregiudicato della ‘Palermo bene’ e Jolly, giudice, anima, coscienza, che confonde, seduce e impaurisce il giovane Costantino il quale, alla fine, sarà costretto a fare un’amara analisi della sua vita.

In scena ci sarà la coppia formata da Roberta Azzarone e Lorenzo Parrotto, allievi dell’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, molto giovani ma con diverse esperienze lavorative alle spalle: Parrotto è al momento in scena a Roma con “Ragazzi di Vita” pmentre Roberta Azzarone, icona del Festino di Santa Rosalia 2017, ha ricevuto il Premio SIAE come miglior corto nel 2015.

Alla regia di Click Clock ci saranno lo stesso autore Libeccio e Gaspare Di Stefano, ex allievo quest’ultimo del Teatro Biondo di Palermo.  L’allestimento scenografico è curato da Sergio Inglese, insegnante di modellazione
3D dell’Accademia di Belle Arti di Palermo.

Per info visitare la pagina Facebook https://www.facebook.com/clickclock2018/