È una storia quasi incredibile quella accaduta a Sesto San Giovanni, nel Milanese. Ne sono protagonisti 7 minorenni e un 18enne, denunciati dalla Polizia per aver insultato e aggredito un anziano che aveva loro negato una sigaretta.

8 contro 1: lo accerchiano, lo insultano, lo picchiano

L’uomo ha 65 anni ed è solo. Loro sono in 8 e sembra che non vogliano altro se non sfogare violenza. Pretendono una sigaretta. Per questo, lo accerchiano, disorientandolo. Il 65enne si schermisce, nega qualsiasi cosa, cerca di sottrarsi al gruppo. “Vecchio di m…a”, lo apostrofa uno, protetto dal branco. E prosegue: “Chi ti credi di essere?” È proprio lui a colpirlo per primo, con un pugno alla testa.

A questo punto, si avvicinano due passanti. Vogliono soccorrere il pensionato che appare stordito. Il branco (o baby branco, come è stato definito) non dà scampo neppure a loro. Uno dei due riceve una ginocchiata al volto, violenta e senza sconti. Perde un dente. Il 65enne e i due passanti, adesso, si trovano in ospedale. La prognosi, per tutti e tre, è di alcuni giorni. Il branco è fuggito senza lasciare (almeno apparentemente) alcuna traccia. Tuttavia, le foto che i passanti hanno scattato sono state fondamentali per risalire all’identità dei ragazzini.