Atletico Madrid vince Europa League,

L’Atletico Madrid alza sotto il cielo di Lione la terza Europa League della sua storia: uno straripante Antoine Griezmann realizza una doppietta che spiana la strada ai colchoneros per la conquista del titolo. In goal nel finale anche il capitano Gabi, che con un preciso diagonale batte l’incolpevole Mandanda.

Ma il Marsiglia di Rudi Garcia, che partiva sfavorito alla vigilia, esce comunque a testa alta dal  Parc Olympique Lyonnais, nonostante il risultato finale registri 0-3 per l’Atletico. I francesi devono recitare il ‘mea culpa’ per i tanti errori commessi, sia in fase offensiva che in fase difensiva (quest’ultimi determinanti): il match, infatti, si apre con una ghiotta occasione per Germain, che non riesce a battere Oblak da ottima posizione. L’attaccante dell’O.M. si dispera per la colossale occasione sciupata: ma questo è solo il preludio dei tanti errori che verranno commessi dalla squadra di Rudi Garcia.

Più tardi, infatti, esattamente al 21′ del primo tempo, è Anguissa che in fase di disimpegno la combina grossa, ed apre di fatto le porte al vantaggio Atletico firmato da Griezmann. Un pasticcio difensivo che costa caro alla squadra di Garcia, freddata dagli uomini  guidati da Simeone (questa sera relegato in tribuna per squalifica).

I colchoneros non giocano un primo tempo esaltante, ma per il Marsiglia arriva la seconda stangata dopo lo svantaggio: il loro capitano Payet chiede il cambio per infortunio. Al suo posto entra Lopez, ma la manovra marsigliese perde di brio.

Il secondo tempo si apre a forti tinte colchoneros, con l’Atletico che spinge il piede sull’acceleratore, intenzionato a chiudere in fretta il discorso finale. Ed è sempre Antoine Griezmann, l’uomo simbolo di questa squadra, a segnare il raddoppio con un pallonetto che batte Mandanda. Da notare, ancora, che l’azione che porta al secondo goal dell’Atletico Madrid nasce da un precedente errore del Marsiglia in fase di possesso; importante anche il lavoro di ricamo di Koke, che serve l’assist al compagno di squadra con i tempi giusti.

Prima del tris finale firmato dal capitano dell’Atletico Gabi all’ 89′ minuto, da segnalare un sussulto del Marsiglia che prova a riaprire i giochi: Sarr (indubbiamente il migliore tra gli uomini di Garcia) disegna un cross interessante per il compagno di squadra Mitroglou che flirta con il goal, colpendo il palo con una zuccata. Incolpevole Oblak nella circostanza.

L’Atletico Madrid, dunque, vince con merito la terza Europa League della sua storia: il Cholo Simeone e la sua squadra possono dare il via ai festeggiamenti, già cominciati per le vie di Madrid.

22.39 L’arbitro Kuipers fischia tre volte: l’Atletico vince l’Europa League. Con un secco 3-0 rifilato al Marsiglia i colchoneros si aggiudicano la terza Europa League della loro storia.

45′ s.t. – L’arbitro Kuipers concede due minuti di recupero.

45′ s.t. – Fuori l’uomo simbolo della serata, Le Petit Diable Griezmann: al suo posto dentro Torres.

44′ s.t.IL CAPITANO GABI REALIZZA IL TERZO GOAL. I COLCHONEROS METTONO IL PUNTO ESCLAMATIVO AL DISCORSO FINALE: CON UN PRECISO DIAGONALE GABI FULMINA MANDANDA.

43′ s.t. – Altro cambio per l’Atletico Madrid: esce Correa (esausto) al suo posto Thomas.

41′ s.t. – Il Marsiglia riesce ad imbastire una pericolosa azione offensiva: N’Jie prova la conclusione di collo esterno, ma il tiro è goffo e termina in rimessa laterale per l’Atletico.

39′ s.t. – Amavi (O.M.) prova il tiro dalla distanza: Oblak è attento e blocca la sfera.

35′ s.t. – Incredibile occasione per il Marsiglia per accorciare le distanze: Sarr dalla destra scodella un cross invitante per Mitroglou, che di testa impatta il pallone che si stampa sul palo (ad Oblak battuto). Il legno salva i colchoneros.

32′ s.t. – Ammoniti N’Jie (O.M.) e Lucas (Atletico) per condotta antisportiva.

30′ s.t. – Altro fallo di Luiz Gustavo (O.M.) che fa ostruzione ai danni dell’avversario: questa volta non la passa liscia, giallo per lui.

29′ s.t. – Garcia si gioca il tutto per tutto: fuori Germain dentro Mitroglou per l’O.M.

24′ s.t. – Saul (Atletico) sale in cielo e colpisce di testa un pallone che viene deviato da Luiz Gustavo (con la mano) in calcio d’angolo. Kuipers assegna però solo corner per l’Atletico.

23′ s.t. – Luiz Gustavo commette un fallo cattivo (di frustrazione) su Griezmann: il brasiliano dell’O.M. però non viene ammonito.

20′ s.t. – Sanson (O.M.) prova il tiro dal limite dell’area avversaria. Palla che però termina alta, e non preoccupa minimamente Oblak.

18′ s.t. – L’Atletico ha il pallino del gioco in mano: i colchoneros girano palla con abilità e provano a chiudere il match.

14′ s.t. – Thauvin (O.M.) commette un brutto fallo: per lui solo richiamo verbale.

9′ s.t. – Secondo cambio per il Marsiglia: fuori Ocampos, dentro N’Jie.

6′ s.t. – Adesso è l’Atletico padrone del campo: Godin va vicino al 3-0 con un colpo di testa (sugli sviluppi di calcio d’angolo). Palla di poco a lato.

4′ s.t. RADDOPPIO ATLETICO: IN GOAL ANCORA GRIEZMANN, CHE CON UN COLPO SOTTO FREDDA MANDANDA. OTTIMO IL PASSAGGIO DI KOKE, CHE SERVE IL COMPAGNO CON I TEMPI GIUSTI.

3′ s.t. – Diego Costa prova la giocata personale: ma è ancora Sarr a sventare l’ offensiva colchoneros.

2′ s.t. – Inizio di ripresa segnato dalla pioggia: questo influenzerà sicuramente il match, anche se il terreno del Parc Olympique appare in ottime condizioni.

1′ s.t. – Primo cambio per l’Atletico: esce l’ammonito Vrsaljko, al suo posto  Juanfran.

21.52 – Inizia il secondo tempo della finale d’Europa League. Squadre in campo, pronte a riprendere le ostilità.

21.36 – Termina il primo tempo al Parc Olympique Lyonnais: Atletico Madrid in vantaggio grazie a Griezmann al 21′ p.t.

45′ p.t. – L’arbitro Kuipers assegna un minuto di recupero.

43′ p.t. – Attento Sarr, in chiusura, sull’imbucata provata da Griezmann: il terzino del Marsiglia legge bene la situazione ed interviene con tempismo.

40′ p.t. – Non impeccabile la chiusura di Luiz Gustavo (O.M.) su Correa: Marsiglia che però riesce a cavarsela.

37′ p.t. – Amavi si ripete: altro intervento rude, questa volta su Vrsaljko. Kuipers questa volta sventola il giallo a suo indirizzo.

36′ p.t. – Amavi stende malamente Correa: brutto fallo il suo, ma Kuipers lo grazia.

31′ p.t. – Payet si accascia a terra e chiama il cambio. Garcia costretto ad effettuare la prima sostituzione della serata: entra Lopez al posto del numero 10 del Marsiglia.

25′ p.t. – Ocampos (O.M.) prova a centrare la porta avversaria con un colpo di testa: pallone che termina alto sopra la traversa.

23′ p.t. – Il match continua ad essere molto fisico: ammonito il terzino dell’Atletico Madrid Vrsaljko.

21′ p.t. – ATLETICO MADRID IN VANTAGGIO: IN RETE GRIEZMANN. CLAMOROSO ERRORE DI ANGUISSA (O.M.) CHE PERDE GRAVEMENTE IL PALLONE E LO REGALA ALL’ATLETICO, CHE RINGRAZIA E CONFEZIONA IL VANTAGGIO CON GRIEZMANN.

17′ p.t. – Payet (O.M) prova il tiro. Ma è debole, facile la presa per Oblak.

 15′ p.t. – Sarr è tra i più propositivi del Marsiglia: la squadra di Garcia spinge molto sul suo out di destra.

12′ p.t. – Sarr (O.M.) prova il tiro dalla lunga distanza: la palla si spegne di molto a lato, alla destra di Oblak.

8′ p.t. – Il match è molto fisico: tanti gli interventi duri. E’ lotta in mezzo al campo.

6′ p.t. – Ancora Marsiglia in avanti: questa volta ci prova Rami, ma la palla esce a lato dalla porta di Oblak.

4′ p.t. – Ottima azione corale del Marsiglia: a Germain viene servita una palla sul piatto d’argento, ma si divora la colossale occasione tirando alto sopra la porta difesa da Oblak.

1′ p.t. – INIZIA LA FINALE, AL PARC OLYMPIQUE LYONNAIS, TRA MARSIGLIA ED ATLETICO MADRID.

L’attesa è ufficialmente finita: questa sera, al Parc Olympique Lyonnais di Lione, verrà decretato il club vincitore della 47a edizione dell’Europa League. Da un lato, i francesi del Marsiglia, guidati dall’ex tecnico della Roma Rudi Garcia, dall’altro lato, i colchoneros dell’Atletico Madrid, con il loro guerriero in panchina Diego Simeoneo per meglio dire in tribuna, vista la squalifica che il Cholo deve scontare per le offese all’arbitro Turpin durante la semifinale d’andata contro l’Arsenal.

Una partita che, indubbiamente, vede l’Atletico Madrid nettamente favorito (sulla carta) rispetto al Marsiglia: Griezmann e compagni possono vantare un bagaglio tecnico certamente superiore ai francesi, ma la squadra marsigliese ha dimostrato di essere un osso duro e di non mollare mai la presa. Dall’altro lato, infatti, Payet è il pericolo numero uno per l’Atletico Madrid: un giocatore imprevedibile, che può mettere in seria difficoltà la retroguardia colchoneros.

Per quanto riguarda lo score, invece, sebbene il Marsiglia possa vantare una prestigiosa Champions League (la storica vittoria nella finale del 93′, contro il Milan di Capello), il club francese però è ancora a secco nel proprio palmarès d’Europa League. L’esatto contrario, invece, per l’Atletico Madrid: i colchoneros hanno vinto due Europa League (la prima nel 2010 e la seconda nel 2012 ).

LE  FORMAZIONI UFFICIALI 

Marsiglia: (4-2-3-1) Mandanda; Sarr, Rami, Gustavo, Amavi; Zambo Anguissa, Sanson; Thauvin, Payet, Ocampos; Germain.  Allenatore: Rudi Garcia.

Atletico Madrid: (4-4-2) Oblak; Lucas Hernandez, Godin, Giménez, Vrsaljko; Correa, Saul, Gabi, Koke; Griezmann, Diego Costa.
Allenatore:Diego Simeone.

ARBITRO: Björn Kuipers (Olanda)