Aggiornato alle: 10:23

I social scatenati su Mattarella, pro e contro la sua decisione

di Redazione

» Cronaca » I social scatenati su Mattarella, pro e contro la sua decisione

I social scatenati su Mattarella, pro e contro la sua decisione

| lunedì 28 Maggio 2018 - 18:20
I social scatenati su Mattarella, pro e contro la sua decisione

Il 27 maggio rappresenterà per gli italiani una data storica, un momento drammatico per la politica del Bel Paese vissuto, all’epoca dei social, anche attraverso post su Facebook e cinguettii su Twitter. C’è chi, in una delle notti più buie della Repubblica, ha deciso di scagliarsi contro Sergio Mattarella, reo di aver negato all’Italia un governo. E quando la rabbia è tanta, a volte acceca e così alcuni commenti sono stati davvero da censurare e hanno spinto la polizia postale ad avviare un monitoraggio sul web con l’obiettivo di segnalare all’autorità giudiziaria tutti quei comportamenti e dichiarazioni contro il presidente della Repubblica in cui si configurino reati perseguibili d’ufficio.

I veleni della bufera-social su Mattarella

C’è chi purtroppo ha tirato in ballo la mafia, chi gli ha augurato di fare la fine del fratello Piersanti, trucidato dalla mafia nel 1980 quando era presidente della regione siciliana, chi ha addirittura evocato le Brigate Rosse.

Ogni commento è superfluo, le parole, su Facebook e su Twitter, si commentano da sole.

 

 

#iostoconMattarella: la difesa del Capo dello Stato

Ma c’è chi è sceso in difesa di Mattarella, lanciando gli hashtag #iostoconMattarella e #graziePresidente.

E sempre per rimanere in tema social, Mattarella ha voluto ricordare, ai detrattori, che a parlare è direttamente la Costituzione.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it