Roland Garros, Cecchinato si arrende a Thiem. L’austriaco vola in finale

di Redazione

» Altri Sport » Roland Garros, Cecchinato si arrende a Thiem. L’austriaco vola in finale

Roland Garros, Cecchinato si arrende a Thiem. L’austriaco vola in finale

| venerdì 08 Giugno 2018 - 15:24
Roland Garros, Cecchinato si arrende a Thiem. L’austriaco vola in finale

Si chiude in semifinale la corsa da favola di Marco Cecchinato sulla terra del Roland Garros. Nella sfida con Dominic Thiem, il palermitano si è arreso in tre set al cospetto di un avversario di alto livello, che ha saputo approfittare di tutti i passaggi a vuoto dell’azzurro, dall’alto della sua maggior esperienza nell’affrontare partite di un certo peso, in un match che comunque è stato particolarmente nei primi due parziali, come testimonia il punteggio finale di 7-5 7-6 (10) 6-1.

Per Marco, in ogni caso, il torneo parigino rappresenta la svolta della carriera, tanto attesa in questi anni: lunedì sarà numero 27 del ranking ATP, e ha davanti a sé un’intera stagione di partite da giocare nel circuito maggiore, senza dover cercare punti nei challenger. 

L’austriaco parte forte già nel primo game, trovando il break in apertura al cospetto di un Cecchinato forse un po’ intimorito dalla tensione del debutto sul Philippe Chatrier. Il siciliano ci mette un po’ a entrare in partita, ma quando lo fa torna a esprimersi sui suoi livelli migliori, nonostante le maggiori difficoltà nell’appoggiarsi sui colpi lavorati del suo avversario. Nell’ottavo gioco il Ceck strappa il servizio a Thiem, riportando il set in parità. Nel momento clou, però, sul 30 pari dell’undicesimo game, il suo dritto si ferma in rete, offrendo di fatto il fianco al numero 8 del ranking per il 6-5 che, confermato al servizio, vale il primo set

Nel secondo parziale, salvandosi non senza difficoltà nel primo game, Cecchinato evita di ripetere gli errori di inizio partita, e trova maggiore costanza di rendimento al servizio. Dall’altra parte, però, c’è un Thiem in grande spolvero, micidiale con i suoi angoli stretti, e si va avanti fino al tiebreak senza particolari scossoni. Qui, l’austriaco vola in un attimo sul 6-3, salvo poi incepparsi con due errori in prossimità della rete. L’azzurro ha a disposizione anche tre set point, ma non riesce a convertirli e si arrende sul 10-12.

Le occasioni mancate risuonano a lungo nella testa del Ceck, che nel giro di pochi minuti si trova sotto 0-5 nel terzo set, mentre vede la partita e il sogno di una finale parigina scivolargli via. Resta, comunque, il bagaglio di un’impresa già straordinaria, riportare un tennista italiano nelle semifinali di un torneo Slam al maschile, dopo i grandi risultati dell’ultimo decennio firmati dalle varie Errani, Schiavone e Pennetta al femminile. 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820