Aggiornato alle: 08:32

Cosa mangia Cristiano Ronaldo, la dieta del campione

di Redazione

» Intrattenimento » Cosa mangia Cristiano Ronaldo, la dieta del campione

Cosa mangia Cristiano Ronaldo, la dieta del campione

| mercoledì 11 Luglio 2018 - 12:18
Cosa mangia Cristiano Ronaldo, la dieta del campione

Dopo l’acquisto dalla Juventus, Cristiano Ronaldo è il campione di calcio di cui si parla di più al momento. Lasciamo un attimo da parte le questioni calcistiche e concentriamoci sul suo fisico: 33 anni, 85 kg, 7% di massa grassa, 50% di muscoli. Un corpo invidiato da colleghi e non, ma per raggiungere – e mantenere – una tale perfezione sono necessari un esercizio fisico maniacale di 5 giorni su 7 tra cardio e pesi e una rigida alimentazione. 

Cosa mangia Cristiano Ronaldo, la dieta del campione

In quanto ad esercizio fisico, sembra che da qualche tempo Cristiano Ronaldo segua i consigli dell’ex velocista Samantha Clayton: corsa extra, sessioni di pilates e lunghe nuotate in piscina. Ma il CR7 non si accontenta e aggiunge sedute di crioterapia e 8 ore di sonno obbligatorie ad una dieta maniacale. “Una volta sono andato a cena da lui – ha raccontato recentemente l’ex compagno del portoghese al Machester United, Patrice Evra – e c’erano solo insalata, pollo e acqua. Dopo il pasto ha iniziato a palleggiare e se n’è andato in piscina a nuotare”.

La dieta di Cristiano Ronaldo è composta da 6 piccoli pasti al giorno, a distanza di 3-4 ore l’uno dall’altro, per mantenere il metabolismo attivo e avere energia sufficiente ad affrontare gli allenamenti. Niente di meglio, secondo i migliori nutrizionisti e lo chef della Nazionale portoghese, Luis Lavrador, come ha raccontato a Business Insider. Per affrontare gli allenamenti e migliorare la resistenza, ecco che Cristiano Ronaldo aggiunge alla sua dieta una miscela di carboidrati, elettroliti e vitamina B12 per ricostruire il glicogeno muscolare con gli spuntini. 

Colazione salata per il CR7. Niente cappuccino e cornetto, Cristiano Ronaldo apre le sue giornate con una colazione a base di uova o toast con prosciutto, formaggi magri e spremute di agrumi ma non disdegna succhi di pera, mela o ananas. “Mi concentro nel mangiare cibi sani come frutta e verdura fresca, cereali integrali e tante proteine”, aveva già raccontato una volta. 

A pranzo pollo cotto e insalata. I carboidrati sono banditi nei pranzi di Ronaldo, a meno che non si appresti a qualche sfida nel pomeriggio, in quel caso il suo pasto includerebbe anche pasta integrale – anche “alla bolognese”, ricca di proteine – e frutta. 

A cena fibre, proteine e vitamine. Ronaldo non mangia mai più del necessario e la sera spazia dalla frutta al pollo, dal riso ai fagioli. Quando lo si becca in qualche ristorante, al tavolo ha sempre la classica bistecca o carne alla griglia e l’immancabile insalata, alternata con tonno o contorno di calamari. 

Assolutamente banditi i cibi ricchi di zuccheri, l’alcol e i cibi preconfezionati dalla dieta di Ronaldo. Il campione si idrata bevendo tanti litri di acqua e durante gli allenamenti utilizza bevande isotoniche, preparate proprio per avitare gli eccessi di zuccheri dei prodotti commerciali. Vietato anche andare a letto a meno di un paio di ore dalla cena. Il campione riposa circa 5 volte al giorno, con pisolini di 90 minuti. 

Anche l’indiscusso campione ha qualche debolezza. Da buon portoghese, Cristiano Ronaldo non resiste al pesce e alle specialità nazionali come il Bacalhau a braz – merluzzo con cipolle, patate e uova strapazzate – e poi spigola, orata e pesce spada. In casi eccezionali si concede anche del cioccolato fondente, torte di compleanno o un bicchiere di vino. Nonostante qualche piccolissimo sgarro alla dieta, Cristiano Ronaldo è riuscito a scendere sotto gli 85 chili per 1,87 metri di altezza.

 

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it