Fenati Manzi

Dopo la follia di Misano Adriatico, la carriera di Romano Fenati nel Motomondiale rischia di essere giunta al capolinea. A fronte di una squalifica di due sole gare comminata dalla Dorna per il gesto di aver tirato il freno della moto di Stefano Manzi nella gara di Moto 2, la sua scuderia, lo Snipers Team, ha deciso di rescindere unilateralmente il contratto, lasciandolo a piedi per il finale di stagione.

“Ecco. Adesso possiamo comunicare che il Marinelli Snipers Team rescinde il contratto con il pilota Romano Fenati per il suo comportamento antisportivo, inqualificabile, pericoloso e dannoso per l’immagine di tutti. Con estremo rammarico, dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile abbia messo in pericolo la vita di un altro pilota e non possa essere scusato in alcun modo. Il pilota, da questo momento, non parteciperà mai più ad una gara con il Marinelli Snipers Team. Il team, la Marinelli Cucine stessa, la Rivacold, tutti gli altri sponsor della squadra e tutto il gruppo di persone che lo ha sempre appoggiato, si scusano con tutti i tifosi del Motociclismo mondiale”.

Il futuro, per il centauro ascolano, rischia di essere ancora più grigio. La MV Augusta, che lo aveva messo sotto contratto per il 2019, ha comunicato attraverso un post su Instagram del suo proprietario di non voler vedere Fenati in sella a una moto con il suo marchio, e c’è da aspettarsi, dunque, una rescissione del legame sottoscritto nelle scorse settimane. Difficile, a questo punto, che ci sia un team pronto a scommettere sull’ex pilota della scuderia VR46.