cane poliziotto accusato di fascismo

Un cane poliziotto accusato di apologia del fascismo. E’ accaduto durante il consiglio comunale di Monza durante il quale l’assessore del Pd Marco Lamperti ha chiesto chiarimenti sulla scelta del nome di Narco della Decima Mas. Questo infatti il nome del cane poliziotto che farebbe chiaro riferimento, secondo Lamperti, alla Decima Flottiglia Mas, unità della marina italiana che fece parte del corpo militare della Repubblica di Salò dal 1943 al 1045 e collaborò con la Germania di Hitler.

Narco della Decima Mas accusato di apologia di fascismo

“Trovo di poco gusto – ha dichiarato Lamperti – il riferimento alla Decima Mas: forse non tutti sanno o si ricordano cosa è stato”. Dall’opposizione è arrivata prontamente la replica: “Banalmente è il nome dell’allevamento – ha spiegato l’assessore della Lega Nord Federico Arena -. Comunque ho un goniometro e posso assicurare che in ogni movimento della sua zampa, Narco non fa il saluto romano. Abbiamo fatto poi dei controlli  nella sua cuccia e non abbiamo trovato busti di Mussolini“.

Narco è un cane antidroga e fa parte dell’unità cinofila di Monza ormai da tempo collaborando a numerose indagini. Il suo nome deriverebbe invece dall’allevamento da cui proviene, il “Decima Mas” di Agugliano, che si indica solitamente nel pedigree