Diecimila persone sono state evacuate questa mattina per una potente esplosione che ha squarciato un deposito di munizioni dell’esercito ucraino nella regione di Chernigiv, nell’Ucraina del Nord.  Lo hanno riferito le autorità locali. Il fuoco e le esplosioni hanno avuto inizio verso le 3.30 del mattino all’arsenale n6, che si estende per quasi 700 ettari, ha dichiarato il servizio statale per le emergenze.

 Chiuso lo spazio aereo entro un raggio di 30 chilometri,  interrotto traffico ferroviario e automobilistico.

La deflagrazione è avvenuta intorno alle 3:30 del mattino (2:30 in Italia) in un deposito vicino alla città di Ichnya, a circa 170 km a est di Kiev, secondo quanto reso noto dallo Stato maggiore delle forze armate ucraine su Facebook.

Sempre secondo fonti locali l’esplosione avrebbe innescato un incendio e la successiva massiccia detonazione delle munizioni. Non ci sono al momento segnalazioni di vittime.

 

foto:TPI