“L’Italia non rispetta la parola data”, lo ha detto il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker parlando della manovra italiana in un’intervista pubblicata oggi sul quotidiano Le Monde.

Juncker  si rivolge  alle autorità italiane affinché “rispettino le regole per non mettere in pericolo la solidarietà europea”.
Per avere benefici dalle misure monetarie della Bce “le politiche di altri settori devono contribuire con più forza ad alzare la potenziale crescita sul lungo e ridurre le vulnerabilità”.