Farina di tumminia, sgombro, pomodoro, melograno. Sono solo alcuni degli ingredienti usati dagli studenti dell’Istituto Professionale “Francesco Paolo Cascino” di Palermo nella preparazione di piatti tipici della tradizione mediterranea e dello street food locale, nell’ambito della manifestazione “Mangia locale, pensa globale”,  in occasione della Giornata mondiale dell’Alimentazione.

Dall’insalata di pasta al pane con la milza, alla pasta con le patate e al panino con le panelle, gli studenti hanno preparato un iter gastronomico con sei preparazioni appartenenti alla tradizionale Dieta mediterranea e allo street food locale. 

“Un momento formativo importante – ha dichiarato durante l’apertura dei lavori Lucia Assunta Ievolella, dirigente scolastico del Cascino – che vuole ampliare l’offerta formativa della scuola e sensibilizzare i propri studenti su temi di grande attualità quali una sana e corretta alimentazione, l’acquisto e il consumo di cibi, uno stile di vita sano per mantenersi in buona salute”.

All’iniziativa ha partecipato Pietro Di Fiore, responsabile del Centro Prevenzione e Cura dell’Obesità Asp di Palermo, Centro riferimento regionale del progetto Fed (Formazione, Educazione, Dieta) con un intervento: “Nutrire per educare: una corretta alimentazione tra realtà e miti”.  

“Gli studenti – ha detto Ievolella – opportunamente guidati dai docenti, non solo hanno curato la preparazione dei piatti, ma anche la loro presentazione agli ospiti che sono stati intrattenuti da interessanti ricerche sulle storie dei piatti, dalle rispettive caratteristiche nutrizionali di questi ultimi e dalle ricette esposte anche in lingua spagnola e inglese”.

La degustazione è stata accompagnata da cocktail analcolici in linea con il tema salutistico della giornata: Red Spicy a base di pomodoro, Pink Pomegranate a base di melograno e Sweet Laila a base di cachi.