Djokovic Bercy

Una delle partite più belle dell’anno, tra due delle leggende del gioco. Novak Djokovic alla fine la spunta, dopo tre ore di gioco, contro Roger Federer, nella semifinale del Masters 1000 di Parigi-Bercy, al termine di un tiebreak mal giocato dallo svizzero, che pure aveva dato vita a una delle sue migliori prestazioni stagionali fino a quel momento, salvando la bellezza di dodici palle break, in una sorta di capovolgimento di ruoli rispetto allo storico delle sue partite con Nole. 7-6 5-7 7-6 il punteggio in favore del serbo, che raggiunge così la finale sul cemento indoor parigino.

Domani, Djokovic se la vedrà con un ben più riposato Karen Khachanov, che ha invece avuto vita facile contro Dominic Thiem, arrivato forse scarico dopo le due partite vinte contro Coric e Sock. Il russo, per la prima volta in carriera, è in finale in un Masters 1000, e con una vittoria raggiungerebbe l’undicesima posizione nel ranking ATP.